giovedì 29 maggio 2014

Guenevere, Queen of the Summer Country



Guenevere: Queen of the Summer Country, di Rosalind Miles.

Aspettative, che brutta bestia che sono.
Spoiler, se di spoiler si può parlare per una storia così antica e raccontata così tante volte.

martedì 27 maggio 2014

Teaser Tuesday #78

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore

The same sneer again: You are nothing without a man; the same unanswerable demand: You must take a champion - Guenevere's soul shriveled with impotent rage.
King Leogrance reached for more wine. "You cannot rule alone," he said stubbornly. "Your mother was a warrior, battle-trained. She was descended from our Queens who fought against the Romans. One of her foremothers laid all England waste. But you have seen no blood." He smirked. A glint of former triumphs lit his eye."And your mother had a champion when she came to the throne. I was the greatest fighter of my day. You must have a champion too."
"But why?" Guenevere cried out. "All I do tomorrow is to claim the Mother-right!"
"Daughter, when war looms as it does now, the people will want a war leader before they'll make you Queen! You'll need a champion to win their acclaim. And when you do, take him for life, and forget the old ways."
Guenevere gasped. "Forget the old ways of the Mother herself? But our women have had the right of thigh-friendship since time out of mind! It is the freedom of the Mother to give love where She chooses."
"The Christians do not permit it."
"The Christians?" She was blazing with anger. "By what right do they dictate our customs now?"
 - Guenevere, Queen of the Summer Country, Rosalind Miles

lunedì 26 maggio 2014

Castelli d'Italia #67


Villa della Giovannina si trova in Provincia di Bologna, e viene chiamata anche 'castello' per via delle caratteristiche fisiche (su tutte le torri merlate). La villa fu dedicata al signore di Bologna Giovanni II di Bentivoglio, commissionata nel 1490 e costruita nel 1504; tuttavia l'aspetto attuale è dovuto ai restauri fatti tra il 1897 e il 1902. È stata danneggiata dai terremoti del 2012, e all'interno sono presenti affreschi attribuiti al Guercino e ai suoi allievi.
La villa è stata data in concessione ad una società di catering, ed è pertanto possibile organizzarvi eventi.

venerdì 23 maggio 2014

A Game of Thrones


A Game of Thrones, di George R.R. Martin.

Grazie a mia sorella, che ha deciso di iniziare a guardare la serie televisiva, mi è venuta voglia di lanciarmi in una rilettura di A Song of Ice and Fire; anche perchè è divertente vedere quanti avvenimenti, col senno di poi, siano preparati o accennati nei volumi precedenti.
La maratona martiniana la sottoscritta la fa in lingua originale, e qui ho spiegato il motivo.
Ci credete che per una volta sono riuscita ad essere spoiler-free?

mercoledì 21 maggio 2014

TAG: Libri (e dintorni) dalla A alla Z

Visto che ho aggiunto una sezione apposta nel menù orizzontale per i tag, tantovale riempirla un po' per darle un senso di esistere. Questo tag l'ho visto sul The Bookshelf, e anche se sospetto che sembri così divertente perchè le risposte le hanno date Mel e Mys, proviamoci.


martedì 20 maggio 2014

Teaser Tuesday #77

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore

She would have freedom, and friendships, and purpose. And she would be with him.
In the next room, the operatic solo began again, quiet and slow and tinged with longing.
"Thank you," Cress whispered to the imaginary audience that was going mad with applause. She imagined lifting a bouquet of red roses and smelling them, even though she had no idea what roses smelled like.
With that though, the fantasy disintegrated.
Sighing, she picked herself off the shower floor before the tips of her hair could get sucked down the drain.
Her hair weighed heavy on her scalp. It was easy to ignore when she was caught up in such a powerful solo, but now the weight of it threatened to make her topple over, and a dull headache was already creeping up from the base of her skull.
This was not the day for headache.
She held up the ends of her hair with one hand, taking some pressure off her head, and spent a few minutes ringing it out, handful by soaking handful. Emerging from the shower, she grapped her towel, a ratty gray thng she'd had for years, worn to holes in the corners.
 - Cress, Marissa Meyer

lunedì 19 maggio 2014

Castelli d'Italia #66


Il castello (o palazzo) della Zisa si trova a Palermo. Il suo nome deriva dall'arabo 'azisa' (la splendida) e notizie della sua costruzione risalgono al 1165 sotto il regno di Guglielmo I. Il castello rimase più o meno invariato fino al XVII secolo, ma nel 1635 iniziarono degli importanti restauri dopo il passaggio di proprietà a Giovanni de Sandoval e Platamone. Altri lavori ebbero luogo dal 1806 al 1860, quando il castello divenne proprietà dei principi Notarbartolo.
Nel 1955 la Zisa fu espropriata dallo Stato, ma solo nel 1991 i lavori di restauro furono dichiarati conclusi.
Oggi il castello ospita il museo d'arte islamica.

venerdì 16 maggio 2014

TV

Inizia il periodo di cancellazioni, rinnovi e novità in ambito televisivo. Questa volta ci sono state diverse vittime nel mio personale palinsesto, in particolare Almost Human: avevo visto i primi episodi e avevo messo in conto un recupero estivo, ma a questo punto lascio perdere.
Sono perplessa per Dracula: qualcuno mi sa dire se è stata cancellata proprio o se era nata come serie unica?

Comunque, ecco i vari progetti futuri che hanno attirato la mia attenzione.
Almeno, quelli non via cavo. Magari farò una seconda parte, quando escono le news dei canali a pagamento, se c'è qualcosa di incredibilmente figo.

100% almeno il pilot
Galavant: non sapevo che fosse la cosa che più desideravo nella mia vita di telespettatrice finchè non ho visto il trailer. Mi piange il cuore se penso a quanto poco durerà, e credo che soffrirò tantissimo se non sarà bella come sembra.
Constantine: punto Hellblazer da una vita, mi blocca che costa sui 13 € a volume e già faccio Fables con relativi spin-off. Ho letto in giro che, dal trailer, l'aderenza al materiale d'origine pare minima, ma in fin dei conti lo considero una scorciatoia per risparmiare. Per chi dicesse qualcosa sulle somiglianze con Supernatural, sappiate che Hellblazer è del 1988.
Gotham: serie su Gotham prima di Batman, con Gordon che deve indagare sul duplice omicidio Wayne. I'm in. Il mio unico dubbio è Ben McKenzie, che ho visto solo in O.C. e per me sarà il suo banco di prova.
Hieroglyph: mi intriga l'idea dell'antico Egitto, ma dal trailer credo che non ci siano vie di mezzo: o riesce alla grande, o viene fuori una cagata pazzesca.
The Last Man on Earth: completamente folle. Così folle che il primo episodio lo guardo sicuro.

Forse
Gracepoint: remake della serie inglese Broadchurch (seguita per David Tennant e Arthur Darvill, ma incredibilmente buona), con tanto di David Tennant che interpreta il protagonista di nuovo. Un'occhio ce lo potrei dare, fosse solo perchè hanno detto che il finale sarà diverso.
The Whispers: alieni che cercano di conquistare il mondo tramite i bambini. Quindi alieni + bambini inquietanti... l'idea mi intriga, e spero che la somiglianza col meraviglioso Torchwood: Children of Earth non si limiti alla trama ma sia anche qualitativa.
Scorpion: un gruppo di geni cerca di proteggere il mondo da minacce varie; di primo acchito mi pare The Avengers con nerd al posto di Thor. Non dico potrebbe essere interessante, ma magari è divertente.
The Flash: in genere film e telefim tratti da fumetti mi piacciono, hanno una continuity più semplice rispetto alle controparti cartacee. Ma Flash non mi ha mai detto nulla, e ho già tutta la seconda serie di Arrow da recuperare.

martedì 13 maggio 2014

Teaser Tuesday #76

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore

"Siete affascinante", rispose timidamente. "Dignitosa, eppure cordiale. L'intera corte è molto colpita. Ma... so di non essere entusiasta quanto i miei fratelli, e questo infastidisce mio padre. Proverò a fare di meglio." "Non dovete scusarvi", dissi. "So che non volevate questo matrimonio. Sono straniera, non nobile e brutta... " "Non parlate di voi in questa maniera!" esclamò sdegnato. "Ve lo proibisco. Il vostro aspetto è abbastanza piacevole; non c'è bisogno di essere graziosi per essere belli." Le sue parole erano talmente schiette e prive di malizia che mi spinsero a voltarmi verso di lui.
"Oh, Enrico", dissi, cercando di stringerlo, ma mi mossi troppo in fretta.
Sussultò e indietreggiò con un disgusto così involontario da farmi subito arretrare a mia volta. I suoi occhi incontrarono i miei, ma non mi stava guardando: fissava invece qualcosa attraverso me, qualcosa di orribile.
Vidi il disgusto malcelato nei suoi occhi e mi ritrassi.
Come potrò mai riuscire, pensai, a dirti del mio sogno sanguinoso, se non mi ami?
Distolse lo sguardo. "Vi prego, mi... mi dispiace, Caterina, davvero. Sono solo così stanco." "Lo sono anch'io", dissi rigidamente. "Penso di voler riposare." Gli voltai le spalle.
 - La Regina Maledetta, Jeanne Kalogridis

lunedì 12 maggio 2014

Castelli d'Italia #65


La Palazzina di caccia di Stupinigi si trova nella periferia sud-occidentale di Torino. È stata costruita da Filippo Juvarra nel 1729 per ordine di Amadeo Vittorio II di Savoia, che decise di 'adattare' un complesso già esistente al nuovo titolo reale della famiglia. Nonostante la conclusione dei lavori nel 1737, la vera e propria inaugurazione della residenza fu nel 1739 a causa della guerra di secessione polacca. Nonostante diversi ospiti importanti (tra cui Napoleone), la palazzina non fu mai una delle principali residenze della famiglia reale.
Il palazzo è attualmente visitabile tutti i giorni tranne il lunedì.

giovedì 8 maggio 2014

Opposite Book Tag

Ho trovato questo tag nel blog Il Suono dei Libri, e imho è davvero molto carino; le regole sono semplici: ogni punto chiede i nostri 'opposti libreschi'. Un po' lungo, ma è un modo come un altro per vedere gli estremi opposti delle nostre librerie.


mercoledì 7 maggio 2014

In my mailbox #2

Secondo appuntamento con la rubrica mensile In My Mailbox, inventata da Kristi del blog The Story Siren, dove presenterò i libri comprati nel mese appena trascorso.
Stavolta sono un po' meno all'ultimo minuto, nel senso che ho anche recuperato la macchina fotografica e c'è quasi una foto decente dei nuovi arrivi.

Rimpicciolita sembra quasi a fuoco
Come al solito, il potere prezzo ridotto/tempo consegna 4 secondi ha fatto sì che gli acquisti in formato elettronico fossero un po' più sostanziosi.

martedì 6 maggio 2014

Gotham

Nulla, prima ancora che finisca Game of Thrones, o che esca un trailer di Doctor Who, io sono qui a fangirlare come una deficiente.
È così bello che sono disposta a postare due volte nello stesso giorno, e lo voglio adesso.

Teaser Tuesday #75

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore

Ned would not speak of the mother, not so much as a word, but a castle had no secrets, and Catelyn heard her maids repeating tales they heard from the lips of her husband's soldiers. They whispered of Ser Arthur Dayne, the Sword of the Morning, deadliest of the seven knights of Aerys's Kingsguard, and how their young lord had slain him in single combat. And they told how afterward Ned had carried Ser Arthur's sword back to the beautiful young sister who awaited him in a castle called Starfall on the shores of the Summer Sea. The Lady Ashara Dayne, tall and fair, with haunting violet eyes. It had taken her a fortnight to marshal her courage, but finally, in bed one night, Catelyn had asked her husband the truth of it, asked him to his face.
That was the only time in all their years that Ned had ever frightened her. "Never ask me about Jon," he said, cold as ice. "He is my blood, and that is all you need to know. And now I will learn where you heard that name, my lady." She had pledged to obey; she told him; and from that day on, the whispering had stopped, and Ashara Dayne's name was never heard in Winterfell again.
Whoever Jon's mother had been, Ned must have loved her fiercely, for nothing Catelyn said would persuade him to send the boy away. She had come to love her husband with all her heart, but she had never found it in her to love Jon.
 - A Game of Thrones, George R.R. Martin

lunedì 5 maggio 2014

Castelli d'Italia #64


Le origini del castello di Valenzano risalgono al medioevo: sembra che il primo nucleo sia stato costruito all'inizio del X secolo, durante il dominio dei Longobardi. A seguito della loro caduta, la storia del castello si fonde con quella di Arezzo, e dal XIII secolo inizia il lungo periodo di passaggio di proprietà tra le varie famiglie, iniziando con gli Ubertini, passando per i Tarlati e, nel 1414, ai Rondinelli che iniziarono i lavori per trsformare i ruderi in una fattoria. Fu solo nel 1885-90 che gli eredi della famiglia restaurarono il castello dandogli l'aspetto odierno.
Oggi ospita convegni e matrimoni.

sabato 3 maggio 2014

Penny Dreadful

Come ha fatto a sfuggirmi l'esistenza di questa serie? E meno male che sono incappata per caso in una recensione che l'ha gettata nel mio radar a velocità della luce!
Quello di Penny Dreadful è un pilot coi fiocchi, di quelli che ti fanno capire relativamente poco cosa sta succedendo, ma che mettono dentro talmente tanti elementi interessanti che continuerai a guardarlo, punto e basta. Storia ambientata a Londra, in epoca vittoriana, e con dentro personaggi e riferimenti dell'immaginario - della letteratura - horror gotica, nel modo che finisce sempre per lanciarmi su google per capire se ho davanti personaggi inventati o classici che non ho letto.
Per adesso direi che è quello che avrebbe dovuto essere La Leggeda degli Uomini Straordinari (film che ha senso di esistere solo perchè così esiste la parodia - La Leggenda di Sean Connery e gli Attori Inutili - che è molto più sensata, coinvolgente e con una sceneggiatura migliore): in una Lodra sporca e cupa su cui aleggia ancora l'ombra di Jack lo Squartatore, Sir Malcolm Murray è alla disperata ricerca della figlia, e con l'aiuto della bella ma inquietantissima Vanessa Ives cerca di mettere insieme una squadra per svelare i misteri del rapimento. Per adesso hanno reclutato l'americano Ethan Chander e un giovane chirurgo, ed è chiaro che nessuno si limita ad essere ciò che sembra.

Storia di misteri thriller? Mica tanto, soprattutto quando ti rendi conto che Vanessa è più di una sensitiva, che nelle foto promozionali c'è Dorian Gray, che la figlia di Malcolm è stata rapita da vampiri e, indovina un po', si chiama Mina. E i vampiri non sono i bellissimi tormentati della Rice, o le fatine col feticismo del sangue della Meyer.
Sono dei nosferatu (che ciò mi renda gli occhi a cuoricino fa capire quanto siano ormai irritanti i vampirozzi modelli pericolosi come un cacciatore di zanzare).
Più il Libro dei Morti egizio, che ci sta sempre bene, e incontri con esperti in posticini da nulla come il British Museum

Fotografia cupa e precisa, di quelle che giocano coi contrasti e la costruzione degli elementi in scena per costruire un quadro, e un cast per adesso più che solido hanno lanciato questa serie nel gruppo di quelle che seguirò sicuramente.
Nota sul cast: a parte l'ormone impazzito grazie alla presenza di Josh Hartnett (che a tutt'oggi è in grado di farmi guardare Pearl Harbor) segnalo la presenza della sempre grande Eva Green e, per i fan del Doctor, Billie Piper (Rose Tyler).


giovedì 1 maggio 2014

Carpe Jugulum


Carpe Jugulum, di Terry Pratchett.

Su Mondo Disco i vampiri esistono. Esistono anche gli zombie, i fantasmi e gli uomini neri, se proprio vogliamo essere precisi.
Ed essendo Mondo Disco, bè... Mondo Disco, cosa possiamo aspettarci nel libro che più degli altri mette sotto i riflettori uno dei più classici mostri dell'immaginario comune?
Con spoiler.