mercoledì 19 dicembre 2018

Buon ponte

Ci sono momenti che devono arrivare, però speri che siano più poi che prima.
Brioche, la nostra gattina, è morta ieri a dodici anni in seguito a una bruttissima polmonite batterica, presa non si sa come stando in casa o andando sul terrazzo.
L'aveva portata a casa mia sorella, inventando una storia strappalacrime di una micina trovata abbandonata stile vecchia pubblicità Barilla per intenerire nostra madre - che all'inizio non la voleva - e che nascondeva in realtà il colpo di fulmine tra lei e Brioche alla vetrina di un negozio per animali.
Aveva un piglio aristocratico, la nostra miciotta, che rendeva ancora più buffi i momenti in cui si addormentava in posizioni assurde.
Non amava essere coccolata, la nostra Bri, e stava un po' sulle sue, tant'è che non ho mai potuto usarla come soggetto per esilaranti set fotografici, ma aveva il suo modo speciale e personale di dimostrare il suo affetto: non veniva a cercarci come fa, invece, il suo più prepotente figlio, ma le piaceva stare nella stessa stanza, mettersi accanto a noi, e dormire in braccio a mia madre - che dopo due minuti si era innamorata perdutamente.
Non ha mai graffiato, neanche quando dovevamo darle l'antivermi perché, beh, l'estate la faceva in casa di campagna, e dovevamo tenerla ferma in due. Uno scricciolo di quattro chili che a volte per farle il prelievo il veterinario la doveva sedare, da quanto lottava fieramente... senza graffiare.
Educatissima, che quanto cambiammo le tende per due settimane ci girò intorno invece che passarci sotto, e abbastanza avventurosa da aver imparato non solo ad arrampicarsi sugli alberi ma anche a scendere senza alcuna paura, e così pronta a stressarsi sul nulla (la sua prima malattia seria: la gastrite da stress).
Onestamente sono un po' a pezzi, mi servirà qualche giorno per riprendermi dal lutto (perché sì, ne ho avuti di peggiori, ma sono stati dodici anni insieme ed era la mia patatina).

Buon ponte, patata. È stato un onore essere i tuoi umani.

18 commenti:

  1. Un abbraccio grande, questo post è bellissimo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Un piccolo tributo lo meritava, è stata una brava gattina.

      Elimina
  2. Bella Brioche. ♥
    Ti mando un abbraccio grandissimo perché purtroppo so come ci si sente. Con il mio Cico era stato amore a prima vista e abbiamo passato otto anni insieme e ancora scoppio a piangere dopo tre anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era bellissima ^^
      Grazie per l’abbraccio, e ricambio. Anche io credo che tra tre anni scoppierò in lacrime.

      Elimina
  3. Post splendido e toccante, anche se da bravo grattaro mi ha fatto male. Pensa che a Natale scendendo a casa per le vacanze rischio di stare solo tutta la giornata (mia mamma è altrove, mio fratello a Torino, mio padre presissimo dalla nuova compagna), ma non mi importa, no, io scendo per stare con il mio Ciro sotto la coperta di pile. Splendida la tua Brioche, e che perdita deve essere dopo dodici anni insieme. Spero che sua figlia, così diversa da lei, si prenderà cura di voi. Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine diventano parte della famiglia, e nel perderli si soffre più di quello che si pensava.
      Con Oreste ci prenderemo cura a vicenda: non è mai stato senza di lei e in questo giorno e mezzo ha spezzato il cuore più di quanto già non fosse.

      Elimina
  4. Un abbraccio fortissimo a te e tanti pensieri dolcissimi per la tua piccola Brioche che ora è un bellissimo angelo dei gatti =^.^=
    da parte mia e del mio micino Ammiraglio Parker.
    :* :* :* :* :*

    RispondiElimina
  5. Mi spiace moltissimo, un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  6. Un abbraccio Kate, so come ci si sente... Magari adesso la tua Brioche sta giocando sul ponte con il mio Lucky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio e ricambio l’abbraccio. Mi piace pensare che Bribri stia giocando col tuo Lucky, ma conoscendo la sua... diffidenza (chiamiamola così) verso ogni forma di vita sarà difficile. Penso che guarderà con estremo sdegno tutti gli altri XD a meno che lì non sia “intera”, perché quando andava in calore passava da aristocratica che giudica i plebei (ossia noi) a facilina incredibile (è rimasta incinta il primo giorno del primo calore, la signorina).

      Elimina
  7. Mi dispiace tantissimo, non ho altre parole! ç_ç

    RispondiElimina
  8. Oddio, leggo solo ora, mi dispiace moltissimo, un abbraccio! :'(

    RispondiElimina