lunedì 4 gennaio 2021

Di bilanci e buoni propositi

Eccoci qua, il 2020 è finalmente giunto al termine e già da qualche giorno siamo nel 2021.
In tutta onestà non credo di aver mai provato così tanto sollievo nel lasciarmi un anno alle spalle: in genere ho la tendenza a guardare con rimpianto il passato più che avere aspettative per il futuro, ma questa volta... come tutti non vedevo l'ora che questi infausti dodici mesi avessero fine.
Anche se devo ammettere che non sono stati così traumatici come avrebbero potuto: non abbiamo avuto spaventi, non abbiamo perso nessuno.
La ziona abbiamo avuto la fortuna di poterla salutare, dato che è venuta a mancare quando le norme di sicurezza si sono allentate.

Per quanto riguarda me, sono stati mesi faticosi: mi sono definitivamente trasferita e per quanto sia geograficamente vicina a mia madre, il cambio di routine - passare da figlia convivente ad adulta autonoma - è stato pesante, in particolare nei primi mesi della prima quarantena quando oltre ad un aumento del carico di lavoro (a casa e in ufficio) non avevo nemmeno nulla con cui distrarmi o quasi.
Adesso va molto meglio: mi sono stabilizzata, per così dire, e sono riuscita finalmente a mantenere qualche buon proposito.

Il primo è che ho diminuito tantissimo gli acquisti libri: so che è paradossale che una frase del genere la dica un lettore forte e che per di più tiene un blog letterario, ma la cosa stava diventando davvero imbarazzante. Quest'anno ho comprato meno però sono stati acquisti più mirati, e anche se ho letto diversi libri che non mi hanno entusiasmata si trattava nella maggior parte dei casi di volumi presi per provare ad uscire dalla mia confort zone, scritti bene ma non per me.
Soprattutto sono fiera di aver smaltito molto la TBR: l'ideale per il 2021 sarebbe azzerarla, ma non credo che sia molto probabile, fosse solo che una parte di me si rifiuta di finire Mondo Disco.
Però spero di darle un'altra bella botta e in effetti, con i titoli che conta al momento, non riuscirei nemmeno a finire la sfida di Goodreads.
Sempre per il 2021, vorrei riuscire a mantenere una pubblicazione regolare sul blog e soprattutto riuscire a costruire un ritmo su instagram: per quanto non mi piaccia, al momento è il social che va per la maggiore ma io sono negata a livelli imbarazzanti su qualsiasi cosa abbia solo vagamente a che fare con l'estetica, e mi manca l'attrezzatura per fare foto decenti (per inciso: non ho neanche intenzione di procurarmela perché dai, non arrivo a 500 iscritti combinando due social, figuriamoci se ci voglio investire dei soldi veri).

Insomma, il 2020 è andato male ma non malissimo, e per il 2021 spero di riuscire ad implementare quello che è andato bene nel 2020.

Voi invece? Com'è andata con i vostri propositi, passati e futuri?

6 commenti:

  1. Io credo che la TBR l'azzererò nel duemila e credici. >.<
    Comunque condivido la cosa di Instagram - mi ero finalmente decisa a creare l'account per il blog e poi mi sono arenata, troppo sbattimento. Il che, a ben pensarci e a fronte di recensioni chilometriche che mi capita di scrivere, non si può davvero sentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho provato a seguire qualche linea guida, le basi sono tipo creare un feed omogeneo e io sono al livello "cos'è un feed" e vado talmente a sentimento coi filtri che il tavolo sembra uno diverso in ogni foto.

      Elimina
  2. Azzerare la TBR mi sa di missione impossibile, ma per smaltirla un po' io ho organizzato una piccola challenge: leggere 1 libro al mese che ho in casa da almeno 3 anni. Vedremo xD
    Per Instagram c'è poco da fare, è impegnativo. Più che altro, se gestito a caso e senza costanza non porta a nulla quindi dal mio punto di vista non vale la pena perderci tempo. Gestito bene può dare soddisfazioni ma porta via una marea di ore, sigh.
    In ogni caso approvo questi buoni propositi, ragionevoli e onesti ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In bocca al lupo con la tua sfida :D spero che riesca a farti sfoltire la tbr :)
      Eh, "a caso e senza costanza" è esattamente come lo gestisco io XD almeno non ho aspirazione da influencer, quindi l'importanza di tale fallimento per me è molto relativa XD

      Elimina
  3. Mah, sui buoni propositi passati... lasciamo perdere! Per quelli futuri invece incrocio le dita.
    Anche io voglio assolutamente ridurre l'acquisto di libri e sceglierli con maggiore cura. Per quanto riguarda instagram vorrei organizzarmi meglio ma in realtà preferisco molto di più la spontaneità e come te non ho assolutamente nessuna intenzione di spendere soldi in attrezzature. Mi faccio bastare il mio cellulare e qualche app mobile gratuita ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, il 2020 è stato sicuramente l'anno dove per una volta non è colpa nostra se tutti i buoni propositi sono andati a quel paese. Ma ho preferito volare basso per il 2021.
      Il mio problema con instagram non è nemmeno la spontaneità, ma proprio che non c'ho voglia @.@

      Elimina