venerdì 7 giugno 2013

Cinder

Cinder, di Marissa Meyer.

Sono perplessa. Sono confusa.
Ormai non credevo che potesse succedere, avevo  ormai relegato gli young adult al reparto guilty pleasure (ok, sono ancora lì), ma... ce l'ho.
Ho un romanzo young adult che mi piace, di cui voglio leggere il seguito e di cui aspetterò con molta ansia i restanti volumi.

Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

Cinder è un libro che ho iniziato con molte riserve e che ho finito per amare un sacco. Soprattutto quando mi sono resa conto che tra le mani avevo un incrocio tra Cenerentola e Sailor Moon, in versione fantascientifica.
E ho controllato! Marissa Meyer è una fan di Sailor Moon quindi non sono pazza!
Io quando ho letto "Principessa della Luna"
[A mia discolpa Sailor Moon è stato la prima cosa su cui ho fangirlato, quando ancora non sapevo cosa fosse una fangirl: col vestito della Principessa Serenity mi ci volevo sposare].

Comunque, Cinder. È stato una sorpresa: tanto per cominciare l'ambientazione, ossia... Cina! Che vuol dire un principe asiatico e non è che se ne vedano tanti, anche se in effetti le descrizioni non abbondano... ma il principe di Nuova Pechino non mi aspetto che sia così, anche occidentalizzandono sono più orientata ad immaginarmi questo tizio. A onor del vero non è che leggendo pensi "Wow, questa è proprio la Cina del futuro" ma apprezzo il tentativo: è in ogni caso un'ambientazione curata, e non ti fa sentire sopraffatto con tutti gli elenti che ci sono buttati dentro, ossia:
_ Cyborg e androidi
_ Una pandemia
_ Il Regno della Luna
_ Gli alieni-ma-non-proprio
_ Il controllo del campo bio-elettrico La magia

Avete notato cosa manca? Il triangolo.
In questo libro c'è Lui, c'è Lei, ma non c'è l'Altro: c'è una trama vera e propria in cui i sentimenti sono presenti ma non in primo piano.
Questo libro non sarà colpito da un calcio rotante
Andiamo con ordine: siamo in un lontano futuro, e molte cose sono cambiate. Tanto per cominciare ci sono le colonie sulla Luna, da così tanto tempo che ormai è nato un regno a sé stante i cui abitanti hanno sviluppato poteri ESP.
Il conflitto è gestito in maniera intelligente perchè non è che tutti i lunari sono stronzi, né tutti i terrestri sono ottusi nel volerli esattamente dove stanno (sulla Luna): anche i lunari che si fanno altamente i fatti loro hanno la spiacevole tendenza a fare il lavaggio del cervello su base regolare. Se a questo ci aggiungi che hanno una famiglia reale che fa a gara con i Targaryen quanto a follia ricorrente, diciamo che ci sono validi argomenti per volerli anche un paio di pianeti più in là della Luna, e possibilmente con la tecnologia (nonchè capacità di sviluppo) dei secoli bui del medioevo.
Un'amichevole interazione Lunare-Terrestre
Forse è questo senso di inferiorità mescolato al terrore profondo che porta gli umani ad avercela con i cyborg, che sono fondamentalmente persone con delle protesi: discriminare gli androidi? Non condivido, ma posso capire. I cyborg? Non ci sono scuse.

Poi c'è la malattia: concetto interessante, ma gestito male. Nulla nell'ambientazione lascia supporre che la Terra stia lottando contro una cosa simile: non ci sono precauzioni, non si avverte tensione, la stessa Cinder tratta una possibile esposizione al contagio con una superficialità disarmante considerando che si tratta di una malattia mortale. È come se la politica a riguardo fosse "Fate finta di nulla e incrociate le dita di non prenderla".
I mietitori dopo aver letto le misure di sicurezza contro la peste
I personaggi sono deliziosi.
Cinder (la nostra Cenerentola) mi è piaciuta: è forte davvero, non semplicemente maleducata. È una cyborg di altissimo livello, che non sta con le mani in mano aspettando di essere salvata o che la situazione migliori: guarda in faccia la realtà e cerca di cambiarla come può. Se i suoi progetti fossero solo un modo per affrontare l'inferno quotidiano non è dato saperlo, ma è dato sapere che quando l'opportunità si presenta Cinder non resta a tentennare ma gioca le sue carte e combatte per sé stessa. Poi sarò cinica, ma in un genere dove si lascerebbe bruciare il mondo pur di stare col fidanzatino, apprezzo un personaggio in grado di scegliere col cervello e non con il "cuore" (che per me spesso son le ovaie).
Lo stesso vale per Kaito: a parte che sono stata presa completamente alla sprovvista dai capitoli col suo punto di vista, è stato bello vedere che si tratta di una persona competente che cerca di prendere la decisione... beh, non giusta, ma che faccia meno schifo, in una situazione piuttosto impossibile.

Lui e Cinder sono adorabili: nessuno sa flirtare, e in qualche modo sono sulla stessa lunghezza d'onda sulla loro imbranattagine... poi, nella narrativa trovo romantica la mancanza di romanticismo, che detta così non ha molto senso. In pratica per me è molto più carino l'imbarazzante gesto romantico di chi non ci è abituato rispetto al pavimento cosparso di rose di chi è espansivo di natura.
Gusti.

I personaggi secondari se la cavano bene: la matrigna e le sorellastre, per quanto non centrali, sono delineate. Adri è veramente bastarda dentro, con il suo continuo sfruttare e sminuire Cinder, ed è fondamentalmente un'arrampicatrice sociale... però si vede che ama davvero le figlie e che la perdita del marito l'ha segnata. Un misto di cattiveria gratuita e dolore personale che mi ha ricordato un po' Petunia Evans-Dursely di Harry Potter. Riguardo alle sorellastre... Pearl è un po' inesistente, e credo di essere l'unica a cui non sta simpatica Peony: non è colpa sua ma è un personaggio creato palesemente per attirarsi le simpatie del lettore, come se dalla pagina urlasse "Amami! Sono piccola! Sono adorabile! Voglio bene a Cinder! Investi emotivamente! Investi emotivamente ORA!" 
Boooring.

Iko, l'immancabile robot schizzato con una semi-personalità, è una spalla simpatica e funzionale e spero che in futuro ci siano parti col suo punto di vista perchè sarebbe davvero, davvero interessante (ma anche un altro androide mi va bene). 
Il mio amore tra i personaggi secondari, ad ogni modo, è tutto per il dottor Erland. Un po' perchè mi piacciono gli scienziati pazzi ambigui, un po' perchè mi ricorda lui e no, non ho intenzione di smettere di vederci paralleli a Sailor Moon e di vedercene più che a Cenerentola.
Per il resto la trama è molto carina anche se in certi punti più che prevedibile. Ho letto che la Meyer ha affermato che il "colpo di scena" era fatto apposta per essere facilmente intuibile e che il punto non era tanto La Rivelazione quanto come si sarebbe arrivati ad essa. Purtroppo l'intenzione non ci raggiunge e a meno di saperlo a priori permane la sensazione di una trama prevedibile... o forse è colpa mia: è un retelling, il punto è vedere come si arriva alle svolte narrative perchè le svolte narrative le sappiamo già.
In mia difesa, il punto in questione è estraneo alla favole di Cenerentola.

Quindi, in definitiva, un libro non perfetto (descrizioni neboluse; la mancanza di veri e propri colpi di scena; alcune scelte artificiose) ma che nell'insieme mi è piaciuto davvero tanto. In più mi ha ricordato un sacco di cose ma senza darmi l'impressione di scopiazzatura e non è poco.

Cose che mi ha ricordato:
_ Sailor Moon: il Regno della Luna, la Principessa scomparsa, la ragazza cyborg
_ Turn A Gundam: colonie lunari mollate lì per secoli che si interessano alla Terra e in pratica si scatena una guerra
_ Toward the Terra: umani che sviluppano poteri particolari e per questo sono visti con sospetto dagli altri (così sembra X-Men: non ci somiglia per niente ed è uno degli anime più belli e tristi che abbia mai visto)
_ Flubber: robottino con chip della personalità difettoso che lo rende quasi umano

16 commenti:

  1. Concordo :) Uno YA davvero notevole. Spero di leggere il seguito presto... e già in libreria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se leggere subito Scarlet o aspettare un po' per essere più vicina all'uscita di Cress ç_ç

      Elimina
  2. Ce l'ho in wishlist e lo leggerò non appena smaltirò un po' di letture ma questo commento è principalmente per dirti che amo le tue recensioni.
    Sono fantastiche.
    E ogni volta mi fisso su una gif e non riesco a distogliere lo sguardo (oggi è quella dei Tristi Mietitori. Quasi quasi la salvo e la metto come sfondo del cellulare. E del desktop. E come immagine del profilo).
    Mel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^///^
      Le gif sono un'invenzione fantastica, chi le ha create merita un premio *-*

      Elimina
  3. Io l'ho apprezzato nì, ma la tua recensione è F-E-N-O-M-E-N-A-L-E!!!!

    AHAHAHHAHAHAHAHAHA!!! Mitica!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Guarda, a parte che non trovo Cinder così passiva, concordo con molto di quello che hai detto... ma ho finito per amarlo lo stesso XD

      Elimina
  4. Io adoro le tue recensioni, te l'ho mai detto?
    Le gif coronano il tutto poi xD
    Comunque, ho sentito parlare davvero bene di questo libro e anche del seguito, spero di riuscire a leggerli presto entrambi :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^^
      se lo leggi voglio leggere la tua recensione :D

      Elimina
  5. non l'ho ancora letto ma ora che so' che c'è il REgno della Luna devo averlo assolutamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, dovrebbero pubblicizzare la cosa molto di più *-*

      Elimina
  6. Sailor Moon... ma quanto la adoravo!!! *__* Coooomunque... già ero curiosissima di leggere il libro, ora lo sono decisamente ancora di più: sono proprio contenta di sapere che ti è piaciuto così tanto, che bello! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 90% delle bambine ha amato Sailor Moon XD

      Elimina
  7. Sono contenta ti sia piaciuto! Recensione fantastica, i mietitori sono perfetti, incrociamo le dita e speriamo di non prendere la peste xD
    Io sono curiosissima di sapere cosa succederà nel terzo che sarà ambientato nel deserto *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Ora come ora mi sto tenendo da parte il secondo per non dover aspettare un anno per il terzo °-°

      Elimina
  8. Lo devo assolutamete leggere!!! Chissà quante volte l'ho detto... T.T dai spero proprio che Cinder sarà il prossimo libro che leggerò!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che ce la fai a inserirlo nella scaletta di lettura!
      Troppi libri ci sono, troppi...

      Elimina