mercoledì 4 giugno 2014

In my mailbox #3

Ritorna in riassunto degli acquisti precedenti, in preparazione a giugno, ma prima i disclaimer: la rubrica l'ha inventata da Kristi del blog The Story Siren.
Questo mese i miei buoni propositi sono andati a passeggiatrici, e ho comprato un... po' di libri.
Urge più riguardo nel mese di giugno.

Non so come sia potuto succedere
Spoiler: questa volta gli e-book non superano i cartacei.

Cartacei - e ora dove li metto?

Le Torri di Mezzanotte, di Robert Jordan-Brandon Sanderson. Penultimo della Ruota del Tempo, è un malloppo che sembra piccolo a confronto dell'ultimo, quattordicesimo volume (che ho visto in libreria ed è l'unico libro grosso a farmi fisicamente paura).

Ex: Supereroi vs. Zombie, di Peter Clines. A quanto pare era la casa editrice ad aver mancato la data d'uscita: me lo sono trovato davanti a sorpresa e sì, lo so che ce l'ho in inglese sul kindle... ma a parte che lo volevo in italiano, se non si prova a dare fiducia a scelte un po' più particolari poi è inutile lamentarsi se pubblicano solo YA o tentano di spacciare Wild Cards per YA (non ho dimenticato la prima, terrificante edizione).

I Pirati del Cielo, di Chris Wooding. Credo di essere stata una delle 10 persone che comprarono Cielo di Fuoco, un fantasy dalla cover e dal marketing semplicemente imbarazzanti che potevano colpire giusto un piccolo umano alle prese con i primi acquisti libreschi senza la supervisione di un adulto. A sorpresa non era male e mi piacerebbe recuperare gli altri. Ad ogni modo, ora che Wooding è riuscito a tornare sugli scaffali, vediamo com'è.

A Hat Full of Sky + I Shall Wear Midnight, di Terry Pratchett. L'Intrepida Tiffany e i Piccoli Uomini Liberi si trova ancora. Un Cappello Pieno di Stelle e La Corona di Ghiaccio neanche usati. Io li volevo in cartaceo disperatamente, quindi ho dovuto prenderli in lingua (Wintersmith prima, perchè lo amo). I Shall Wear Midnight invece qui è ancora inedito, ma non so quando lo leggerò perchè è probabile che sia l'ultimo libro di Tiffany per sempre, vista la malattia di Pratchett, e non mi sento pronta.

The Last Hero, di Terry Pratchett. Una favola di Mondo Disco, libro illustrato, il ritorno di Cohen il Barbaro. È uno dei pochissimi libri che quando l'ho avuto tra le mani ho pensato "Lo voglio in copertina rigida!"

The Long Earth, Terry Pratchett e Stephen Baxter. Credo sia un libro di fantascienza, e come tutti i libri di Pratchett... per me è solo una questione di quando comprarli.

Chiamate la levatrice, di Jennifer Worth. Ho visto il primo episodio di Call the Midwife, ed è bastato a farmi innamorare, farmi giurare un recupero, farmelo consigliare e quando mi sono trovata davanti al libro, farmelo comprare all'istante.

Eracle, di Euripide. Impulso del momento: mi piacciono i racconti di quando il mondo era giovane, e questo in casa non c'era.

E-Reader - dove i buoni propositi sono stati mantenuti

Idylls of the Queen, di Phyllis Ann Karr. Retelling arturiano, l'ho cercato una vita e oltre per poi trovarlo sul kindle store. Si aggiunge ai tanti motivi per cui ritengo l'e-reader uno strumento fondamentale per un lettore.

Gli Dei di Mosca, di Michael Swanwick. Vaporteppa è una nuova casa editrice che propone fantascienza e steampunk, due generi (soprattutto il secondo) che qui in Italia stentano ad emergere. Swanwick è un autore affermato nel resto del mondo. Diamo fiducia e sostegno.

Boy A, di Jonathan Trigell. Dopo essermi improvvisamente ricordata che in effetti devo ancora guardare il film, ho deciso intanto di procurarmi il libro.

Mordraud, di Fabio Scalini. C'era lo stand a Lucca Comics, e mi colpì abbastanza... quindi quando l'ho trovato gratis sul Kindle Store non ci ho pensato due volte.

ps: perdonate errori di battitura, ma questo post è stato scritto con Oreste che ha deciso di usare la mia mano come cuscino. Cosa che tende a fare solo quando la mano mi serve.

20 commenti:

  1. Risposte
    1. È adorabile, ma se non diventasse affettuoso solo ed unicamente quando sto facendo qualcosa e non posso dargli attenzione gli vorrei bene lo stesso XD

      Elimina
  2. Anche io ho i libri de "La Ruota del Tempo"! La serie la devo iniziare da non so quanto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me quella serie spaventa XD
      Ormai, vista la spesa (grazie, Fanucci, per i 25 e a volume), la finirò anche se dovessi odiarla profondamente.

      Elimina
  3. Wow, che belli tutti insieme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì *-* ora però gli devo trovare un posto D:

      Elimina
  4. Forse sei la prima persona a cui sento dire 'i cartacei superano gli ebook.
    Dovrei prenderti da esempio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tutta onestà è stato un caso, in genere compro più e-book che cartacei u_u costano meno e non prendono spazio in libreria.

      Elimina
  5. Oreste è un amore. *-*
    E i tuoi acquisti sono magnifici, come sempre! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un patatone. Ma considerando che non è molto piccolo (6 kg, e non è grasso.. è proprio grande) se non mi si piazzasse addosso appena inizio a studiare sarei felice lo stesso XD
      Grazie... speriamo siano anche delle belle letture (tranne Pratchett che è una certezza)

      Elimina
  6. Anche io ho scoperto della traduzione di "Ex" per caso!
    E un classico greco è sempre un ottimo acquisto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo aspettavo, ma è uscito in ritardo. In compenso ho comprato per sbaglio l'ebook in inglese °-°
      Anche una scommessa, ma per fortuna non ce l'avevamo già. I miei avrebbero dovuto davvero fare un catalogo dei libri presenti in casa: quando ho scoperto Shakespeare ho causato l'invasione dei doppioni D:

      Elimina
  7. Hey ciao! Sono una nuova follower (nome Heroine)!
    Ci credi che non ho letto nessuno di questi libri? Che vergogna D:
    ps.: se ti va fai un salto da me, mi farebbe piacere! (libridicristallo.blogspot.it)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :D benvenuta e grazie di essere passata :)
      Speriamo siano tutti belli come spero :)

      Elimina
  8. Ciao!
    Grazie per aver dato una chance a "Gli Dei di Mosca". Spero ti possa piacere (e spero ti piaccia l'ex libris a fine opera con la fatina Scintilla). Se sei interessata a vedere altre opere di Vaporteppa, abbiamo già due racconti gratuiti disponibili, entrambi di autori italiani: "L1L0", comico-steampunk, su un automa programmato con l'umorismo ebraico; "La Maschera di Bali", azione-splatter-steampunk, con una giovane veggente che cerca di seguire la previsione letta nei tarocchi mentre Londra viene distrutta da orde di demoni.

    Il 16 giugno uscirà "Caligo", ambientato a Genova nel 1912: steampunk, mech, zombie e una giovanissima protagonista che (cito) "Esco con un sacchetto di sfogliatelle alla crema al whisky, sapendo già che poi mi pentirò scoprendo che la circonferenza del petto mi è aumentata di un altro pollice, ché da un po’ di tempo a questa parte sembra che tutto ciò che mangio vada a finire solo lì e basta."
    Insomma, problemi grossi, le entrano a fatica i vecchi vestiti... non grossi quanto l'intrigo internazionale in cui si troverà immischiata, ma siamo lì. ^__^

    "Caligo" sarà anche il primo romanzo di Vaporteppa con illustrazioni all'interno, in questo caso cinque tavole in bianco e nero. Stiamo cercando di imitare il modello Light Novel, ma avendo contenuti un po' troppo chiaramente da narrativa occidentale, il risultato è solo a metà tra il romanzo illustrato tradizionale e il modello giapponese.

    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie di essere passato e grazie a voi per Vaporteppa. Ho già i due racconti sul kindle, e L1L0 l'ha già letto. L'unico lato negativo trovato è che si tratta di un racconto, e quando è finito il mio secondo pensiero è stato "Ok, dov'è il prossimo?" :D
      È mia intenzione tenere d'occhio tutte le vostre uscite u_u

      Elimina
    2. Grazie! Sono molto interessati ai pareri dei lettori e sto cercando di individuare i primi appassionati, sia per segnalare in futuro i loro articoli/commenti sulle nostre opere (sia sui social che nelle pagine del sito) che per capire meglio cosa preferiscono. :-)

      Pippo Abrami è al lavoro su una serie di racconti autoconclusivi, quattro mi pare, che faranno da premessa (che si può benissimo evitare di leggere, comunque) per un romanzo "giallo" con ambientazione fantasy a metà tra medievaleggiante e industrializzato che, spero, pubblicheremo nel 2015.
      Forse tra un racconto e l'altro riprenderà "L1L0" per scrivere un seguito, ma anche se a lui l'idea piace io non sono troppo fiducioso che possa accadere in tempi brevi, viste le altre opere in ballo. Speriamo! :-)

      Elimina
  9. Oreste non è l'unico, anche la mia micia lo fa sempre!!!!! :P
    Comunque... quanti acquisti meravigliosi!!!! *_______________________* I pirati del cielo ce l'ho, ma non l'ho ancora letto (e mi sa che dovrà aspettare ancora parecchio), però intanto l'ho comprato poco tempo fa *_* su Pratchett niente da dire, se non *__________________* e per Jordan... più vanno avanti e più crescono! Mio fratello li ha tutti e ogni volta che passo davanti alla sua libreria mi sento parecchio intimidita!!!! :P

    RispondiElimina