mercoledì 11 febbraio 2015

Cornerstone


Cornerstone, di Kelly Walker.

Ho preso questo libro per due motivi: il primo è che in copertina c'è Daenerys Targaryen, e la cosa mi ha fatto lollare moltissimo. Il secondo, e fondamentale, è che era disponibile gratuitamente sul Kindle Store.
C'era un motivo se era gratuito.
Spoiler.

Epic Fantasy combines with Young Adult romance in this stunning new adventure set in a richly developed medieval world.
When Emariya Warren learns enemy forces have captured her father, she'll do anything to save him. Anything. Even marry a mysterious prince she knows nothing about in order to rally the strength to arrange a rescue. During her journey to Torian's foreign castle, Emariya comes face to face with her mother's killers - and a deadly secret. 
Not only does Emariya possess a powerful but unexpected magical gift passed down through each of her families, the prince she's promised to marry possesses a third, and an ominous prophecy has warned the three gifts must never be combined.
If she breaks her promise to marry Torian, she won't be able to save her father and if she keeps it, she may bring a curse upon everything she holds dear. Determining which choice is best won't be easy, but when she meets the gorgeous prince who may desire more than just her heart, she realizes she will have to fight just to have a choice at all.
Her heart wants him desperately. Her head begs her to run. If she doesn't want to share her mother's fate, she'll have to find a way to untangle the truth from the lies in time to save herself.
Discover the heartbreaking betrayals, fascinating magic and fated love of Cornerstone.

Su questo libro non ho niente di positivo da dire: è stata la prima volta che mi sono trovata a pensare che non c'era neanche una frase che stessi trovando bella, da quanto è scritto male. Ogni tanto ci sono scorrettezze grammaticali di cui mi sono resa conto anche io, e a volte i personaggi parlano in dialetto.
Ora, un conto è se si tratta di una scelta per far capire provenienza ed istruzione di chi parla, ma una frase ogni tanto pronunciata da chiunque... non è una scelta, è incosistenza.
Non sono pervenute le descrizioni: dei personaggi gli unici ad avere i connotati sono Lui e Lei, mentre i luoghi hanno generici alberi, boschi, paesaggi.
A volte i burroni si manifestano dal nulla, anche se all'inizio non c'erano.
Cornerstone riesce ad essere confuso senza far succedere niente: il libro non sarà così brutto da fare il giro, ma di certo lo stile è così sbagliato da sembrare voluto.

Dove si svolge la storia? Bella domanda: in mancanza di descrizioni e difficile assegnare caratteristiche alle tre nazioni che costituiscono l'ambientazione e mancando una mappa è impossibile capire chi è dove rispetto a cosa.
Per la cronaca: ho scordato i nomi quindi li inventerò. Per prima abbiamo Perfettolandia, madre patria della protagonista. È un luogo idilliaco di stampo rurale dove tutti si vogliono bene. Il governo è responsabilità di un concilio i cui membri sono uguali, ma la famiglia Warren è più uguale degli altri. Nei momenti difficili tutti sono felici di condividere tutto e riescono a gestire guerra, raccolti e pascoli senza colpo ferire. Suppongo coltivino marijuana.
Poi abbiamo Misterolandia: di loro non si sa nulla tranne che sono coinvolti in una guerra eterna o quasi con Perfettolandia. Ad un certo punto si parla di navi, quindi potrebbe essere un paese marittimo. La madre della protagonista veniva da lì: il tentativo di un'alleanza matrimoniale è finito con la sua uccisione. Perfettolandia e Misterolandia si accusano a vicenda dell'omicidio da sedici anni, che possa essere coinvolta una terza fazione non è mai venuto in mente a nessuno.
Infine c'è Desolandia. Loro sono la Svizzera: mentre questi due si scannavano si sono fatti altamente gli affari loro. Sono un paese dall'economia strana, nel senso che hanno l'esercito ma non hanno il cibo. Come siano campati fino a quel momento è un mistero, ma nonostante tutto hanno castelli e una corte.
Che Perfettolandia e Desolandia siano confinanti è l'unico elemento geografico a disposizione del lettore.
L'elemento magico viene dai Doni: in ognuna delle famiglie portanti può manifestarsi una capacità sovrannaturale. A Misteriolandia parlare coi morti; a Desolandia visioni del futuro; a Perfettolandia ampliare il potere delle piante, ma quelli davvero abili possono controllare i quattro elementi. Che è un come dire "Sono portato per le traduzioni di latino, e se mi impegno proprio al massimo posso vincere una partita di basket": non è che ci sia un nesso logico tra le due cose.
Also, uno di questi poteri non è come gli altri.

La storia è lunga in modo inutile: Emariya parte al 30% del libro, arriva a destinazione una volta sorpassato il 70% e nel mezzo non succede nulla non riassumibile in dieci righe. Non aiuta che buona parte di quello che succede non abbia il minimo senso.
Tanto per cominciare siamo nella classica società pseudo-medioevale da YA, ossia con nazioni specializzate in un'unica cosa e manchevoli in tutto in resto che perfino io mi rendo conto che non può funzionare.
Poi c'è il punto focale della trama: il principe di Desolandia chiede la mano di Emariya perchè Desolansia può fornire aiuto al fronte, mentre Perfettolandia può aiutarli col cibo. La cosa avrebbe un suo basilare senso, non fosse che il voto finale è quello di Emariya: il matrimonio porterebbe ad una svolta significativa nel conflitto. Meno uomini della sua gente morirebbero. Potrebbe risolvere le scorribande al confine, donando un nuovo senso di sicurezza alla parte di popolo lontana dai suoi governanti.
Ma lei rifiuta perchè non lo ama: per quanto vantaggioso sia l'accordo, non vale un tale sacrificio.
Non solo la cosa non è credibile (mondo medioevale, anyone?) ma invece di far sembrare Emariya una ragazza dall'animo candido e puro la fa sembrare una bambina egoista e viziata una cretina.
Autori: un personaggio altruista non è un personaggio che pensa al sacrificio e poi se ne sbatte, ma un personaggio che sceglie il sacrificio.

Poi, dopo che viene mandata la risposta ufficiale, lei ne manda una privata per rassicurare il Torian che non c'è nulla di personale: non solo è una gaffe diplomatica assurda, ma mi ha fatto pensare che Emariya volesse semplicemente dimostrarsi la brava ragazza tutti i costi.
Però dalla quarta di copertina noi sappiamo che partirà: cosa le farà cambiare idea? Che suo padre, Oren, ha preso lezioni di politica da Eddard Stark, ovviamente! In una nazione dove governa un concilio questo genio ha deciso di andare da solo e senza avvisare nessuno a Misterolandia per intavolare trattative di pace.
Ovviamente non è mai tornato: sono anni che Reeve (fratello maggiore di Emariya) ha preso il suo posto. Le prime news su Oren arrivano circa dieci minuti dopo il rifiuto al matrimonio: Un Tizio si presenta, ferito e moribondo, per dire che è stato prigioniero a Misterolandia assieme a lui. Una volta fuggito invece di tornare a casa sua per - non so - salutare i suoi cari prima di morire, è andato a riferire il tutto.
Qui il livello intellettivo si abbassa fino quasi a sparire: nessuno si chiede se sia vero, se è credibile, si pone domande sul tempismo... tutti sono concordi che serve un'azione militare per liberarlo ed Emariya si sacrifica accettando il matrimonio.
Mi immagino l'altra corte: "No, ci dispiace, lei non vuole." "No, scusate, ha cambiato idea, ve la spediamo subito".
Emariya deve partire con tutto il guardaroba, tutti i gioielli, le erbe medicinali (è una guaritrice) ma siccome devono passare inosservati vanno lei, la sua dama di compagnia e la guida. Con tre cavalli le cui sacche, secondo l'autrice, bastano a contenere l'intero bagaglio incluso il necessario per il viaggio. In realtà sarebbero potuti partire in mille perchè Emariya dice sempre il nome vero e cosa sta andando a fare.
Usare la linea che separa l'onestà dall'idiozia come una corda per saltare è una caratteristica che condivide col suo migliore amico, Garith il Friendzonato, che insegue il gruppo per proteggerla ma si imbatte negli Uomini Sospetti a cui spiattella tutta la verità e nient'altro che la verità, più qualche informazione gratis. Nello specifico che Emariya ha un fratello.
A questo punto veniamo informati che l'esistenza di Reeve ed Emariya è stata tenuta segreta anche se tutti li conoscono, girano liberamente, lui sta sostituendo il padre e lei sta andando in sposa ad un principe che l'ha chiesta in moglie, invece di chiedersi se era la pescivendola tirata a lucido.
Gli Uomini Sospetti sono i portatori di trama e di spiegazioni: il matrimonio non s'ha da fare per via dei super poteri. Già Emariya e Reeve uniscono due poteri, se lei dovesse avere un figlio da Torian questi avrebbe tutti e tre i Doni. Troppo, e il mondo esplode.
Qui Garith perde completamente il cervello: si convince che Emariya ha sempre saputo di avere questi poteri e di averlo preso in giro per anni (?) e si unisce alla crociata anti-matrimonio. Il colpo di scena più annunciato del mondo è che questi pazzi hanno ammazzato la madre della protagonista e il loro modo per bloccare le nozze è ammazzare la protagonista. Io tifavo per loro.

Adesso mi fermo perchè mi rendo conto che Cornerstone è così idiota che basta raccontare la trama per dirlo, ma appiate che il nonesense procede spedito per tutto il resto della storia (e ce n'è ancora, o se ce n'è ancora). Vi svelerò invece qualche cosa sui personaggi: fanno schifo.
Partiamo dal presupposto che la maggior parte si limita ad essere un archetipo con la parrucca quindi è difficile dire qualcosa, ma Emariya è un'altro paio di maniche.
Ciò che rende Emariya "diversa dalle altre"
Emariya è la definizione di generico: è bella, è buona, è dolce, è speciale e - in sostanza - diversa dalle altre. In altre parole è la protagonista di ogni singolo YA uscito negli ultimi anni.
La Walker scrive con la convinzione che per caratterizzarla basti attribuirle caratteristiche senza farla agire di conseguenza: Emariya commenta come non le piaccia l'etichetta e come pare proprio che non riuscirà a diventare una dolce Lady... peccato che lei sia esattamente una dolce Lady.
Dice che è un maschiaccio, e una ragazza attiva, ma alla fine dei conti non fa altro che piangere, svenire ed essere salvata. La sua reazione ad ogni momento di crisi è essere inghiottita dall'oscurità.
Ci dicono che è una ribelle, ma è anche descritta la figlia modello. Due cose che non possono esistere contemporaneamente in un'ambientazione pseudo-medioevale: prendiamo Brave. A me non è piaciuto molto, ma almeno è stato onesto: Merida è una ragazzina ribelle. Merida infrange tutte le regole, e per quanto sia una figlia chiaramente amata non è una brava figlia. Disubbidisce, sfida i genitori, trasforma sua madre in un orso per sbaglio... e non vuole sposarsi perchè non vuole sposarsi, non perchè non ama lo sposo.
Merida è un personaggio con dei difetti, e per questo più credibile ed accessibile.
Emariya è una sagoma con attaccati dei post-it su cui sono scritte le sue caratteristiche.

In definitiva un pessimo libro, così noioso che tra una lettura e l'altra mi scordavo cos'era successo.
Evitatelo, c'è molto di meglio anche in ambito schifo.

Oh, ad un certo punto sparano con un fucile. La cosa non viene spiegata in nessun modo, non si ripete mai più e in nessun altro momento viene accennata l'esistenza della polvere da sparo.

16 commenti:

  1. Credo che non proverò mai a leggerlo D: Ma poi, tra tutti gli stock di deviantart, dovevano proprio prendere la foto della sosia di Daenerys?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, e hanno pure la pettinatura uguale XD

      Elimina
  2. ahahahahah!!! Considerata la tua analisi, credo proprio che lo leggerò solo per farmi tante risate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è così divertente mentre si legge XP

      Elimina
  3. XD Le tue recensioni sono sempre fantastiche, ma LOL, la sosia di Daenerys in copertina! Ma dai! Visto dalla copertina l'avevo preso per uno spinoff/fanfic sui Targaryen!

    RispondiElimina
  4. Okay, diciamo che l'unica cosa accettabile di questo romanzo è la cover lol xD
    Meh per tutto il resto u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho le mie riserve anche sulla cover con la cosplayer di Daenerys :P

      Elimina
  5. XD no ma io non ci proverò nemmeno a leggerlo!!! Dopo la tua recensione non ne sento la necessità, in primis perché pare essere proprio brutto ma soprattutto perché dopo questa meraviglia di post che mi ha fatta spanciare dal ridere sono soddisfatta così! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio così XD di certo non ti perdi un capolavoro della letteratura, nè in positivi né in negativo u_u

      Elimina
  6. Risposte
    1. L'ho pensato molte volte durante la lettura :(

      Elimina
  7. Non lo conoscevo... ma mi sa che non mi stavo perdendo nulla, vero?!
    A parte la tipa in copertina, ho come l'impressione che la protagonista del romanzo in questione abbia moooolto poco a che fare con la mia amata Dany! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha anche un fratello maggiore che vuole farla sposare, anche se è una delle poche persone ad avere meno fascino di Viserys (che era quello che era, ma quanto mi divertivo a leggere di quel povero idiota XD).
      Nel libro, cmq, viene detto che Emariya ha i capelli indomabili e gli occhi azzurri, quindi anche se nella copertina c'è Daenerys io me la immaginavo più come Merida albina.

      Elimina
  8. Splendida come sempre! :)
    Penso che mi terrò cara la tua recensione e cestinerò il libro! :P
    Però complimenti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come, non vuoi farti del male e provarci?
      Seriamente, evitalo senza troppi pensieri XD

      Elimina