martedì 19 aprile 2016

L'angolo della teoria: A Song of Ice and Fire

A Song of Ice and Fire è una saga che si presta moltissimo al gioco delle teorie: tra profezie, visioni, sogni premonitori e altro c'è un sacco di cui discutere. E Martin, grazie alla sua infinita lentezza, ci ha dato il tempo di rimuginare sulla posizione di ogni virgola.
Eppure, nonostante tutto, uno dei più grandi misteri, e fonte delle più grandi speculazioni, riguarda il passato e non sviluppi futuri: chi è la madre di Jon Snow?
Visto che tra pochi giorni ricomincerà la serie e che probabilmente forse ci sarà finalmente una risposta al dubbio, ecco le varie opzioni e la grande teoria prima che diventino obsolete come i meme su Leonardo di Caprio e l'Oscar.

Jon Snow è il figlio bastardo di Lord Eddard 'Ned' Stark. Frutto dell'unica infedeltà dell'uomo verso la moglie Catelyn, Jon ha sempre vissuto a Grande Inverno, cresciuto dal padre come un figlio legittimo o quasi.
C'è solo un dettaglio: Ned non gli ha mai detto chi fosse sua madre.
In effetti non l'ha detto proprio a nessuno, ma ci sono alcune possibilità.

Ashara Dayne
 “Why did she jump in the sea, though?”
“Her heart was broken.”
A Westeros la voce più accreditata è che la madre di Jon sia Ashara Dayne: stando alle voci lei ed Eddard si piacevano, forse si amavano. Dal racconto di Meera Reed sappiamo che al torneo di Harrenhal Brandon la fece ballare con Ned, che si vergognava troppo per invitarla da solo. Purtroppo durante la guerra i Dayne si schierarono coi Targaryen, e Ned uccise il fratello di Ashara (il leggendario Arthur Dayne) alla Torre della Gioia per salvare Lyanna.
Ned, prima di tornare a casa, andò al castello di Starfall per consegnare la spada del caduto ad Ashara e lei si uccise gettandosi da una scogliera poco dopo.
They whispered of Ser Arthur Dayne, the Sword of the Morning, deadliest of the seven knights of Aerys’s Kingsguard, and of how their young lord had slain him in single combat. And they told how afterward Ned had carried Ser Arthur’s sword back to the beautiful young sister who awaited him in a castle called Starfall on the shores of the Summer Sea. The Lady Ashara Dayne, tall and fair, with haunting violet eyes. It had taken her a fortnight to marshal her courage, but finally, in bed one night, Catelyn had asked her husband the truth of it, asked him to his face.
That was the only time in all their years that Ned had ever frightened her. “Never ask me about Jon,” he said, cold as ice. “He is my blood, and that is all you need to know. And now I will learn where you heard that name, my lady.” She had pledged to obey; she told him; and from that day on, the whispering had stopped, and Ashara Dayne’s name was never heard in Winterfell again.
 - A Game of Thrones

"You’ve a bastard of your own, I’ve seen him. Who was the mother, I wonder? Some Dornish peasant you raped while her holdfast burned? A whore? Or was it the grieving sister, the Lady Ashara? She threw herself into the sea, I’m told. Why was that? For the brother you slew, or the child you stole? Tell me, my honorable Lord Eddard, how are you any different from Robert, or me?"
 - A Game of Thrones

“My aunt Allyria says Lady Ashara and your father fell in love at Harrenhal.”
 - A Storm of Swords 

"Lady Ashara Dayne. It’s an old tale, that one. I heard it once at Winterfell, when I was no older than you are now.” He took hold of her bridle firmly and turned her horse around. “I doubt there’s any truth to it. But if there is, what of it? When Ned met this Dornish lady, his brother Brandon was still alive, and it was him betrothed to Lady Catelyn, so there’s no stain on your father’s honor. There’s nought like a tourney to make the blood run hot, so maybe some words were whispered in a tent of a night, who can say? Words or kisses, maybe more, but where’s the harm in that? Spring had come, or so they thought, and neither one of them was pledged.”
“She killed herself, though,” said Arya uncertainly. “Ned says she jumped from a tower into the sea.”
“So she did,” Harwin admitted, as he led her back, “but that was for grief, I’d wager. She’d lost a brother, the Sword of the Morning.”
 - A Storm of Swords

"The crannogman saw a maid with laughing purple eyes dance with a white sword, a red snake, and the lord of griffins, and lastly with the quiet wolf... but only after the wild wolf spoke to her on behalf of a brother too shy to leave his bench."
 - A Storm of Swords

I punti a favore ci sono: è appurato che i due si conoscevano, Ned è andato fino a Starfall per consegnare ad Ashara la spada del fratello, e stando alla famiglia Dayne erano innamorati. In effetti la loro presunta storia è così conosciuta che perfino Cersei (seconda citazione) può rinfacciarla a Ned e un po' tutti sembrano credere che il loro sia stato un amore tragico finito male, ma non tutti sembrano convinti che la cosa sia andata oltre il piano platonico.
Di certo Ashara è un'argomento che Ned non vuole toccare, tant'è che ha proibito di pronunciare il suo nome a Grande Inverno.
Per contro... se è una storia così conosciuta e universalmente accettata perchè non dirlo anche a Jon? Per proteggere l'onore di Ashara? Per evitare che Jon rimugini troppo su una cosa orribile successa tanto tempo prima?
O forse Ashara non è la donna giusta: in A Dance with Dragons c'è il pov di ser Barristan Selmy, che ha molto da dire sulla fanciulla.
In realtà c'è una storia tristissima dietro in cui Barristan era innamorato di lei ma non si è mai dichiarato per via del suo voto di celibato, ma stando a lui Ashara rimase sì incinta... ma non necessariamente di Ned.
If I had unhorsed Rhaegar and crowned Ashara queen of love and beauty, might she have looked to me instead of Stark?
 - A Dance with Dragons

Si parla di uno Stark generico, e ad Harrenhal ce n'erano tre: Benjen, troppo piccolo; Brandon, con un carattere simile a quello di Robert, amante delle donne ed una testa calda; Eddard, troppo timido per chiederle di ballare.
Sempre secondo Selmy Ashara ebbe una bambina nata morta e fu quello a spingerla al suicidio.

Wylla
"She must have been a rare wench to make Lord Eddard Stark forget his honor."
Di Wylla si sa pochissimo ma, pur senza drammi o romantiche storie, è quella con le basi più solide per reclamare il titolo 'Madre di Jon Snow' perchè Ned ha detto che è lei, e lei ha confermato.
Noi lettori incontriamo Wylla due sole volte, e solo per sentito dire: la prima è quando Robert praticamente estorce a Ned il nome.
"You told me once. Was it Merryl? You know the one I mean, your bastard's mother."
"Her name was Wylla," Ned replied with cool coutesy, "and I would sooner not speak of her."
 - A Game of Thrones

Niente gossip, dunque, ma il migliore amico che sa. In più Ned, pur non volendo approfondire, non ha esitazioni né dubbi .
La conferma che Wylla sia la donna che cerchiamo sembra arrivare in A Clash of Kings, quando Arya incontra Edric Dayne, nipote di Ashara ed Arthur: oltre a rivelare alla ragazzina la presunta storia tra sua zia e suo padre, le parla anche di Wylla.
“Brother?” Arya did not understand. “But you’re from Dorne. How could you and Jon be blood?”
“Milk brothers. Not blood. My lady mother had no milk when I was little, so Wylla had to nurse me.”
Arya was lost. “Who’s Wylla?”
“Jon Snow’s mother. He never told you? She’s served us for years and years. Since before I was born.”
“Jon never knew his mother. Not even her name.”
 - A Storm of Swords

Per i Dayne è quindi scontato che la madre di Jon sia Wylla, ed Edric non ha nessun motivo di mentire... ma personalmente ho sempre trovato strana una cosa: Edric, nella stessa conversazione, conferma sia che Ned e Ashara erano in love, sia che ha messo incinta Wylla.
Significherebbe che durante la Ribellione il nostro uomo era sposato con Catelyn, innamorato di Ashara ed è andato a letto con Wylla: considerando il carattere di Ned posso arrivare a credere che avesse in gioco due donne, ma non tre.
Insomma, è strano ma resta il fatto che i due, a migliaia di chilometri di distanza e a dopo anni senza essersi visti né sentiti, affermano di essere i genitori.

La figlia del pescatore
"They say he left her with a bag of silver and a bastard in her belly."
C'è poco o nulla da dire sulla figlia del pescatore: di lei non si sa neanche il nome. In pratica appena agli inizi della ribellione Ned dovette viaggiare in segreto, e si fece portare da un pescatore e sua figlia. Il pescatore morì, ma lei riuscì a farlo arrivare lo stesso a destinazione e alla fine del viaggio era incinta. Ops.
Personalmente non credo ci sia niente di vero, ma ormai è entrata in lizza.

Lyanna Stark aka R+L=J
Whoever Jon's mother had been, Ned must have loved her fiercely.
Ed eccoci a una teoria così condivisa dal fandom da essere ormai considerata vera, solo in attesa di conferma, ossia che Jon non sia figlio di Eddard bensì di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.
Teoria del complotto ma con più basi di quello che si potrebbe immaginare: ci sono così tanti indizi che si può fare la divisione tematica

1. L'aspetto fisico
Per proprietà transitiva sappiamo che Jon e Lyanna si somigliano: tutti dicono che Arya e Jon si somigliano, e Ned nota come Arya somigli a Lyanna... quindi è logico pensare che anche Jon abbia qualcosa in comune con la presunta zia (per la cronaca: che Jon e Arya siano uguali a Ned ha fatto nascere questo glorioso meme).

2. I fatti
L'inizio di tutto si trova al grande torneo di Harrenhal: fu vinto da Rhaegar Targaryen, erede al trono sposato con Elia Martell, che incoronò regina d'amore e bellezza Lyanna invece della moglie.
Ned remembered the moment when all the smiles died, when Prince Rhaegar Targaryen urged his horse past his own wife, the Dornish princess Elia Martell, to lay the queen of beauty's laurel in Lyanna's lap.
 - A Game of Thrones
Più o meno un anno dopo Lyanna (promessa a Robert Baratheon) venne rapita da Rahegar. Aerys gettò benzina sul fuoco facendo giustiziare Brandon Stark - che voleva la liberazione della sorella - e Rickard Stark - che voleva la liberazione di tutti e due i figli. Scoppiò la ribellione che si concluse col massacro dei Targaryen.
E Lyanna? Lei era prigioniera a Dorne, alla Torre della Gioia. Ned, Howland Reed e altri cinque partirono al salvataggio salvo trovarsi di fronte a tre membri della Guardia Reale: morirono tutti tranne Ned e Howland, un sacrificio reso ancora più inutile dal fatto che Lyanna spirò tra le braccia del fratello più o meno cinque minuti dopo l'eroico salvataggio.

3. Rhaegar e Lyanna
Cominciamo ad unire i puntini: non si può fare niente se non si guarda un'attimo ciò che sappiamo dei nostri attori: il cattivo è Rhaegar, che ha rapito la ragazza e l'ha stuprata fino ad ucciderla. Peccato che nessuno - tranne Robert - lo reputi capace di un tale atto, e Ned (quando non è completamente neutro a riguardo) pare rispettarne la moralità.
He wondered if Rhaegar had frequented brothels. Somehow he thought not.
 - A Game of Thrones

Non è esattamente quello che pensi di uno che ti ha rapito e violentato a morte l'adorata sorellina. A questo possiamo aggiungere che Eddard cerca sempre di mitigare il furore di Robert, nonostante sia stato lui a perdere quasi tutta la famiglia per mano dei Targaryen.
"What Aerys did to your brother Brandon was unspeakable. The way your lord father died, that was unspeakable. And Rhaegar... how many times do you think he raped your sister? How many hundreds of times?"
 - A Game of Thrones

Ovviamente può essere che abbia elaborato meglio il lutto e non voglia essere trascinato in una sterile faida, ma è comunque degno di nota: quella frase sarebbe più che giustificata in bocca a lui.
Così come degna di nota è l'opinione di Ser Barristan Selmy (uno dei personaggi veramente positivi di questa serie) su Rhaegar: lo rispettava ed ammirava, quando non si fa problemi ad ammettere la follia di Aerys e i difetti di Robert.
Era anche convinto che il principe amasse Lyanna.
Prince Rhaegar loved his Lady Lyanna, and thousands died for it.
 - A Dance with Dragons
Brave persone ricordano Rhaegar come un'uomo malinconico, amante della musica e dei libri, gentile e che, di base, avrebbe potuto rimediare ai disastri del padre. Non sembra il tipo da rapire un'adolescente e usarle violenza.
Ma lei, invece?
La prima impressione che abbiamo è della damigella da salvare, così imbranata che riesce pure a morire dopo il salvataggio.
"You never knew Lyanna as I did, Robert. You saw her beauty, but not the iron underneath."
 - A Game of Thrones

O forse no. La prima versione che arriva al lettore è quella di Robert, palesemente innamorato di una Lyanna immaginaria. Da quello che si mette insieme Lyanna era molto simile ad Arya per aspetto e carattere: la definivano un mezzo cavallo per la sua abilità di cavallerizza, sapeva fare a botte (pestò a sangue tre scudieri che malmenavano Howland Reed), fuori dalla cerchia Stark la ricordano come una cosina selvaggia e un maschiaccio. E non era affatto contenta di dover sposare Robert: molto realisticamente sapeva che l'avrebbe riempita di corna.
"Robert will never keep to one bed," Lyanna had told him at Winterfell, on the night long ago when their father had promised her hand to the young Lord of Storm's End. "I hear he has gotten a child on some young girl in the Vale." Ned had held the babe in his arms; he could scarcely deny her, nor would he lie to his sister, but he assured her that what Robert did before their betrothal was of no matter, that he was a good man and true who would love her with all his heart. Lyanna had only smiled. "Love is sweet, dearest Ned, but it cannot change a man's nature."
 - A Game of Thrones

Nel fandom l'idea generale è che Lyanna fosse innamorata del principe, supportata dal testo solo in un'occasione: durante il torneo Rhaegar suonò e cantò una ballata triste, e lei pianse.
"The dragon prince sang a song so sad it made the wolf maid sniffle, but when her pup brother teased her for crying she poured wine over his head."
 - A Storm of Swords

Un po' pochino, ma si può speculare: all'inizio di tutto il casino Lyanna aveva quattordici anni, e Rhaegar era il principe ereditario bellissimo, abile nel combattimento, interessato alle arti... non è da escludere che tutte le ragazzine del regno avessero una cotta per lui.
Risposte? No, ma piccoli tarli che portano a credere che quello che è successo e quello che viene raccontato non coincidano completamente.
Inoltre sulle circostanze del rapimento e sulla morte della ragazza c'è il mistero più fitto: non sappiamo come è sparita e non sappiamo come è morta... a parte che c'entravano sangue e febbre.
Sappiamo però che Lyanna ha fatto promettere qualcosa a Ned, e questa promessa lo perseguita ancora.

4. La promessa
Promise me, Ned. The fever had taken her strength and her voice had been faint as a whisper, but when he gave his word, the fear had gone out of his sister's eyes.
 - A Game of Thrones
Stando a Ned Lyanna avrebbe chiesto di essere seppellita a casa, e ci può stare. Solo che Ned a questa promessa ci pensa sempre.

"You avenged Lyanna at the Trident," Ned said, halting beside the king. Promise me, Ned, she had whispered.
 - A Game of Thrones

Che uno si chiede che c'entra la promessa di Lyanna con la morte di Rhaegar.

He remembered Rhaegar's infant son, the red ruin of his skull, and the way the king had turned away, as he had turned away in Darry's audience hall not so long ago. He could still hear Sansa pleading, as Lyanna had pleaded once.
 - A Game of Thrones

O con la morte di bambini, o col supplicare per vita di qualcuno.

In soldoni: seppelliscimi a Grande Inverno non sembra coerente col comportamento di Ned, ma proteggere un eventuale figlio della sorella spiegherebbe il suo tormento, perchè se Lyanna fosse stata incinta di Rhaegar e avesse avuto il bambino poco prima del suo salvataggio tornerebbero tante cose: la promessa, tanto per cominciare. Ma anche il modo in cui Ned cerca di lasciarsi alle spalle la faida coi Targaryen, come si opponga all'idea di uccidere Daenerys (per lui una bambina innocente, e incidentalmente quasi coetanea di Jon).
Ned sapeva quanto Robert potesse essere violento nella sua furia, al punto di averci litigato dopo la morte dei figli di Rhaegar. Se Jon è figlio da Rhaegar, all'epoca Ned avrebbe potuto salvarlo solo dichiarandolo suo e portardolo nel Nord. Robert l'avrebbe sicuramente ucciso.

5. Segreti, bugie e sensi di colpa 
La promessa fatta a Lyanna si porta dietro strascichi che ti fanno desiderare ancora di più che Martin ci dica cosa cacchio era, perchè ben presto diventa chiaro che per mantenerla Ned ha fatto qualcosa che lo tormenta tutt'ora.
"I will," Ned promised her. That was his curse. Robert would swear undying love and forget them before evenfall, but Ned Stark kept his vows. He thought of the promises he made to Lyanna as she lay dying, and the price he'd paid to keep them.
 - A Game of Thrones
La cosa che salta all'occhio è il prezzo: se Ned avesse promesso a Lyanna di seppellirla a Grande Inverno la cosa sarebbe finita lì, ma se Ned avesse dovuto presentare alla moglie un bambino bastardo da crescere accanto ai suoi, se avesse dovuto mentire per anni... quello è un prezzo. E non è l'unica volta che la faccenda viene nominata:.
Troubled sleep was no stranger to him. He had lived lies for fourteen years, yet they still haunted him at night.
 - A Game of Thrones

Some secrets are safer kept hidden. Some secrets are too dangerous to share, even with those you love and trust.
 - A Game of Thrones

The rain had driven everyone under their roofs. It beat down on Ned's head, warm and relentless as old guilts.
 - A Game of Thrones

The lies we tell for love, he thought. May the gods forgive me.
 - A Game of Thrones
È ovvio che Ned abbia uno scheletro nell'armadio che lo tormenta, un segreto che non ha confidato a nessuno.
Che la bugia in cui vive da quattordici anni sia aver reclamato Jon come suo macchiando il proprio onore, ferendo Catelyn, mettendo la sua famiglia e la sua gente in pericolo se scoperto ha senso. Soprattutto perchè Jon, in quel momento della storia, ha quattordici anni.

6. I pensieri su Jon
Nell'edizione inglese si può notare una cosa che, in questo contesto, cambia significato: Ned non pensa mai a Jon come a suo figlio e, se possibile, cerca di dirlo il meno possibile a voce.
"Never ask me about Jon," he said, cold as ice. "He is my blood, and that is all you need to know."
 - A Game of Thrones

Scelta particolare di parole: Ned conferma a Catelyn che Jon ha il suo sangue ma non che è suo figlio, e considerando la sua estrema onestà e rettitudine potrebbe essere un modo di dire la verità senza far capire la verità.
Ned thought, If it came to that, the life of some child I did not know, against Robb and Sansa and Arya and Bran and Rickon, what would I do?
 - A Game of Thrones

Jon non viene nemmeno incluso nella lista mentale che Ned fa dei suoi figli, ma Eddard fa pari con questa pessima esibizione di amore paterno desiderando di parlare col suo bastardo nel momento meno opportuno di sempre.
Panoramica veloce (e spoiler dal primo libro): Ned è stato fatto prigioniero ad Approdo del Re, praticamente tutti i suoi uomini sono morti, c'è una potenziale crisi di successione in atto e - grazie alle prime due - una potenziale rivolta del Nord.
In tutto questo uno dei suoi più grossi crucci è non poter parlare con Jon.
The thought of Jon filled Ned with a sense of shame, a sorrow too deep for words. If only he could see the boy again, sit and talk with him...
 - A Game of Thrones

A onor del vero Ned ci pensa dopo che Varys nomina il ragazzo, ma prima aveva parlato di Robb e non c'è stata nessuna reazione simile. In una tale situazione avrebbe molto più senso che Eddard volesse parlare con Robb, o Catelyn, o chiunque abbia un minimo di autorità al Nord, anche solo per dire "Dichiaratevi per Stannis, non proclamate l'indipendenza!".
Ma no, per vergogna e tristezza Ned vuole dire qualcosa a Jon.
Si può teorizzare che volesse dirgli chi fosse sua madre.
La cosa si ripercuote anche nei sogni profetici di Bran.
"I dreamed about the crow again last night. The one with three eyes. He flew into my bedchamber and told me to come with him, so I did. We went down to the crypts. Father was there, and we talked. He was sad."
"And why was that?" Luwin peered through his tube.
"It was something to do about Jon, I think." The dream had been deeply disturbing, more so that any of the other crow dreams.
 - A Game of Thrones

Qualunque sia questa cosa che riguarda Jon è sicuramente importante.

7. Le rose blu
Che c'entrano le rose blu, chiederete voi. A prima vista niente, se non che Martin si prende la briga di associarle a Lyanna in ogni occasione utile.
Promise me, she had cried, in a room that smelled of blood and roses. Promise me, Ned...
 - A Game of Thrones

As they came together in a rush of steel and shadow, he could hear Lyanna screaming. "Eddard!" she called. A storm of rose petals blew across a blood-streaked sky, as blue as the eyes of death.
 - A Game of Thrones

"The night of our wedding feast, the first time we shared a bed, he called me by your sister's name. He was on top of me, in me, stinking of wine, and he whispered Lyanna."
Ned thought of pale blue roses, and for a moment he wanted to weep.
 - A Game of Thrones

"Promise me, Ned," Lyanna's statue whispered. She wore a garland of pale blue roses, and her eyes wept blood.
 - A Game of Thrones

The slim, sad girl who wore a crown of pale blue roses and a white gown spattered with gore could only be Lyanna.
 - A Clash of Kings 

Ma perchè dovrebbe essere importante collegare le rose blu con Lyanna Stark? Perchè dall'altra parte del mondo Daenerys ha la brillante idea di entrare nella Casa degli Eterni, dove ha circa un milione di visioni tra cui questa.
A blue flower grew from a chink in a wall of ice, and filled the air with sweetness.
 - A Clash of Kings

Ossia qualcosa che simbolizza sempre Lyanna su un muro di ghiaccio, e ditemi che non viene naturale "tradurre" la visione in Jon alla Barriera.
Credo che Martin abbia investito due libri in questo simbolismo.

8. La Guardia Reale
Quando Lyanna fu "salvata" la ribellione era praticamente finita: Rhaegar era morto al Tridente; Approdo del Re era stata conquistata; Aerys, Elia, Rhaenys ed Aegon erano stati uccisi e la regina Rhaella, incinta, si era rifugiata a Dragonstone con Viserys.
In questo desolante panorama è assurdo che i tre rimanenti membri della Guardia Reali (esclusi Barristan Selmy e Jaime Lannister) fossero con Lyanna e non a proteggere la regina e l'erede al trono.
In effetti, se si considera che i sette proteggono solo il re e la famiglia reale, è assurdo che fossero lì in primo luogo. Non erano nemmeno tre membri a caso: uno era Arthur Dayne, guerriero leggendario, e uno addirittura il comandante della Guardia Reale.
Che ci facevano tre cappe biance del loro calibro a guardia di una ragazzina il cui rapimento aveva causato la fine di una dinastia e che - a quel punto - avrebbe anche potuto essere impacchettata e rispedita a casa?
La loro presenza non ha molto senso, ma si spiegherebbe se fossero stati lì per proteggere il figlio di Rhaegar (che, in caso Lyanna e Rhaegar si fossero sposati [e non è impossibile perchè i Targaryen hanno anche la poligamia tra le tradizioni di famiglia], sarebbe stato l'erede al trono).

9. Conclusioni & Wylla
In soldoni: R+L=J risponderebbe a tante domande.
Spiegherebbe perchè la Guardia Reale era alla Torre della Gioia, spiegherebbe perchè Ned si è tenuto stretto Jon, perchè non volesse portarlo alla capitale e il suo sollievo all'idea di mandarlo tra i Guardiani della Notte (tagliandolo di fatto fuori dalla vita politica del regno nel modo più definitivo ever). Spiegherebbe il mistero attorno alla madre del ragazzo, la promessa fatta a Lyanna e il senso di colpa che ne è seguito.
Ma non spiega perchè Wylla, dal lato opposto di Westeros, dica di essere la madre di Jon. A un secondo sguardo però ha un senso: molti pensano che Ned abbia reclutato la donna come balia a Starfall, dopo aver riportato la spada di Arthur Dayne ad Ashara, e l'abbia pagata o convinta a dichiararsi madre del bambino per proteggerlo.
Personalmente credo che Wylla sia entrata in gioco molto prima: se Lyanna era davvero incinta suppongo le abbiano fornito una balia o una donna che l'aiutasse durante il parto, oppure - prima - una dama di compagnia. Poi sì: con Ned si sono messi d'accordo per proteggere il bimbo.

E queste sono le varie teorie sui genitori di Jon Snow: io sono una sostenitrice della R+L=J perchè si collega ad altri misteri. Si sa che Rhaegar stava cercando di adempiere ad una profezia: riteneva il figlio Aegon il Principe Promesso (e sua era la canzone del ghiaccio e del fuoco, che nessuno sa cos'è ma visto che è il titolo della saga deve essere importante) ma anche che il drago dovesse avere tre teste. Considerando che Elia non era in grado di avere altri figli Rhaegar potrebbe aver cercato un'altra donna con cui concepire la terza testa del drago, e andando a simbolismo chi rappresenta meglio il ghiaccio e il fuoco degli Stark e dei Targaryen? Potrebbe essere per questo che ha rapito Lyanna in primo luogo.
...
Quanto abbiamo bisogno che questa saga finisca.

Disclaimer: le gif e le immagini - ovviamente - vengono da tumblr e pinterest. Alla teoria R+L=J sono arrivata da sola, ma avevo mancato parte degli indizi, ne segue che questo è un'articolo dove mi sono aiutata con una fonte esterna: westeros.org. Mi è stato fondamentale per non perdere qualche punto per strada.

6 commenti:

  1. Bellissimo post, articolato e ben fatto. Io concordo con la teoria R + L= J ma chissà se e quando ci verrà mai detta la verità. ç_ç Il glorioso meme non l'avevo mai visto ma è stupendoXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^-^
      Io spero nel telefilm, a questo punto: ci sarà un flashback ambientato alla Torre della Gioia, perciò si dovrebbe sapere almeno se la R+L=J è vera o no.. anche se, personalmente, non so perchè dovrebbe essere importante farlo vedere se non fosse vera XD

      Per i libri, purtroppo, dobbiamo aspettare che Martin decida di darsi una mossa ç_ç

      Elimina
  2. Post stupendo, tra l'altro un sacco di cose non me le ricordavo nemmeno e mi hai rinfrescato la memoria :D
    Comunque R+L=J forever. u_u E il glorioso meme mi fa morire ogni volta che lo vedo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, credo sia il post che ho avuto in lavorazione per più tempo in assoluto @.@
      R+L=J tutta la vita, ma devo dire che anche Ashara Dayne ha un suo fascino ^◡^

      Elimina
  3. Io stravoto per la R+L=J!!! Ammetto di non esserci arrivata da sola, ma dalla prima volta che ne ho sentito parlare, all'improvviso diverse cose che in effetti mi lasciavano perplessa (anch'io mi sono arrovellata moltissimo sulla promessa di Ned, per esempio) hanno all'improvviso trovato risposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più ci penso, più mi convinco che non c'è molto altro che Lyanna possa aver fatto promettere a Ned u_u

      Elimina