mercoledì 3 dicembre 2014

Comics Experience #6: Thor 154


Eccoci pronti per nuove avventure del Dio del Tuono e del Dio degli Inganni. Ammetto che è interessante seguirli contemporaneamente, ma ci sono - ovviamente - gli spoiler: Viaggio nel Mistero è successivo, quindi qualsiasi cosa succeda in Il Seme di Galactus non avrà conseguenze catastrofiche.
Tipo Thor e Loki costretti a chiamare il seme (o il Distruttore, visto che ora è lì dentro) "mamma".
Evidentemente Odino se l'è solo portato a letto.

Thor - Il seme di Galactus 3: Lo Straniero

Non riprendiamo esattamente da dove abbiamo interrotto (ossia Thor intenzionato ad usare Silver Surfer come pallina antistress) ma con Volstagg ignaro di tutto e diretto a Broxton: ha fatto amicizia con Bill, il gestore della tavola calda (o 'locanda' come dice lui) e si scambiano ricette, credo. È un peccato che la cosa non si sia mai vista prima perchè l'integrazione tra asgardiani e umani è una tematica che spero venga esplorata non solo in modo negativo. Comunque Volstagg, camicia - ovviamente rosa - e grembiule, ha una brutta sorpresa: capeggiati dal pastore Mike (mutato per l'occasione nel prete demoniaco dei vostri incubi) gli abitanti della città hanno intenzione di fare le loro rimostranze. In pratica non vogliono più gli asgardiani intorno, a meno che non si comportino come vogliono loro. Il discorso potrebbe anche avere senso se non ricordasse così chiaramente qualsiasi discriminazione abbia mai avuto luogo.
Il carattere degli asgardiani non aiuta la mediazione.
Pastore Mike: "Hai udito la buona novella di Cristo risorto?"
Volstagg: "Davvero? Buon per lui! Non vedo l'ora di conoscerlo."
Padre Mike
Una volta capito il messaggio Volstagg torna indietro. E chiaramente non ha capito il messaggio: "Alle armi, uomini! Alle armi, donne! I piccoli uomini di Broxton stanno venendo a ucciderci!"
La cosa bellissima è che non è ancora arrivato ad Asgard: si fa tutta la strada urlando così.

Intanto, ad Asgard, Silver Surfer ha capito che minacciare Odino è stata la mossa peggiore che potesse fare... soprattutto perchè Thor sta consapevolmente ignorando i suoi tentativi di scusarsi per avere qualcuno su cui sfogare la crescente frustrazione di essere un virile vichingo che sta morendo per una ferita arcobalenata.
Purtroppo la gara a chi ce l'ha più lungo mette a disagio Odino: "Per la mia barba, avete finito? L'ostentazione della vostra virilità mi fa sentire più vecchio."
In soldoni, Silver Surfer spiega che il seme è un manufatto talmente antico e pieno di energia che divorarlo potrebbe saziare Galactus per sempre. Specifica anche che non sta chiedendo il permesso: loro quel seme lo verranno prendere, ma se glielo danno prima magari si evitano scenate spiacevoli.
Thor: "Di che diavolo parla questo folle nudo e luccicante?"
Odino: "Non può averlo, schiavetto scintillante."
Nonostante apprezzi che venga messo in luce quanto sia graficamente ridicolo Silver Surfer, sono perplessa: non sarebbe meglio per tutti se Galactus la smettesse di mangiare pianeti?
Odino, comunque, dice all'araldo che Galactus gli ha mentito. Lui non gli crede e riparte per avvisare il boss della guerra imminente.

Thor, a questo punto, è assolutamente confuso... così tanto che Odino decide di dare una spiegazione: quello che hanno raccolto dalle radici di Yggracoso è il seme del prossimo Albero del Mondo. Quando tutto finirà - perchè tutto prima o poi finirà - da quel seme nascerà un nuovo universo.
Galactus lo vuole distruggere per bloccare l'esistenza delle cose in un loop eterno e, di conseguenza, ottenere l'immortalità: "Finchè il seme esisterà... Galactus sa che un giorno morirà. Niente seme... niente collasso."
Quindi sembrerebbe che il Padre di Tutti sia nel giusto... ma non mi fido: una versione è di Galactus, una di Odino. Ci sono buone possibilità che il seme diventi un vaso di petunie o un capodoglio.

Baby-Loki
Passiamo alla notte: Loki sta spiando Sif, che dorme nuda nelle sue stanze. No, non è improvvisamente giunto alla pubertà: sta provando a rubarle una ciocca di capelli. Ed è adorabile: completamente terrorizzato, cerca di farsi da personal trainer da solo... e ovviamente va malissimo perchè appena taglia i capelli Sif si sveglia e - probabilmente memore dell'ultima volta che Loki e i suoi capelli sono entrati nella stessa storia - decide di ucciderlo per l'affronto. Loki viene salvato da Thor che... sta facendo un cosplay steampunk? Davvero, è l'unico modo in cui posso descrivere la sua armatura. Approfittando dell'arrivo del fratello il bambino scappa di corsa, mentre Thor non ha la forza mentale per farsi raccontare cosa sia successo e avvisa la moglie/convivente della prossima battaglia.

Ma non è necessario raggiungere il resto delle truppe subito: "Ho detto che si sta 'preparando', non che è 'pronta'. Ci resta un po' di tempo, Lady Sif... "
Noi non vediamo come impiegano il tempo a disposizione, ma mi piace pensare che Sif abbia spiegato a Thor che 'apri la lattina' non è esattamente il gioco erotico migliore del mondo quando c'è da fare in fretta e considerando come funzionano uomini e donne forse, ma solo forse, a una signora piace essere al centro dell'attenzione quando si parla di una sveltina.

Passando ad altro: tutti sono in armatura, ma non un'armatura normale. Siccome devono andare nello spazio indossano della roba atroce che sembra un mix tra lo steampunk, Halo e i Cavalieri dello Zodiaco. Odino arringa le truppe. È così coinvolgente che Sif ne approfitta per commentare la ferita di Thor: è peggiorata così tanto che dall'armatura traspira una piccola aurora boreale.
I nostri eroi partono quindi volando verso un'enorme Galactus che non so se è lì davvero o è l'immagine involontariamente comica figa di chiusura.

Viaggio nel Mistero 3

Avevo capito male: il 'andiamo all'Inferno' di Loki voleva dire 'ad un certo punto ci andremo', quindi è ancora ad Asgard con Thor prigioniero e Odino fuori controllo. Tra un numero e l'altro, però, sono successe un sacco di cose: Loki e gli amici di Thor l'hanno fatto scappare, ma Odino li ha sgamati subito e ha buttato Thor nella trama principale. Pare che adesso sia a fare il co-protagonista di Fear Itself mentre noi siamo nello spin-off.
Comunque siccome alla fuga hanno lavorato in mille e Thor ha collaborato alla grandissima, Odino - ovviamente - se la prende con Loki... ma Volstagg si fa avanti e si prende la responsabilità di tutto. Non solo, ad un certo punto si mette fisicamente tra Odino e il bambino. E vi ho già detto quanto io lo ami, vero?
Loki: "Ma perchè? Tu mi odi."
Volstagg: "Io odio Loki. Ci hai distrutto tutti quanti, ripetutamente. Ma... ho dei bambini, Loki. Una grande prole chiassosa e urlante che non fa altro che produrre sporcizia, guai e gioie. Li amo tutti. E per lo sterco eterno di Huginn e Muninn, mi intenerisco anche di fronte alle cose peggiori di voi piccole pesti. Non è solo Thor che ti ricorda da ragazzo. Io vi ricordo entrambi."

Io e Volstagg
L'espressione di assoluta desolazione sul volto di Loki (perchè sta già mentendo Volstagg, anche se a fin di bene) è più o meno simile alla mia: se (quando?) salterà tutto fuori Volstagg si sentirà sicuramente tradito.
Recuperato il lupo infernale è giunto il momento di andare all'Inferno, e soprattutto è il momento delle spiegazioni. Questo è quanto ho capito: l'Inferno è diviso in due, una parte la controlla Mefisto e l'altra Hela. Poi ci sono le Disir che hanno il potere di divorare gli spiriti dei morti ed erano sotto il controllo di Loki. Loki le ha 'prestate' a Mefisto in cambio del territorio di Hela e della cancellazione del suo nome dal libro del Destino (permettendo così la propria rinascita), ma Mefisto le ha fatte morire all'Inferno sperando di mantenerne il controllo... e alla fine è confuso anche Loki.
Passiamo ad altro
Alla Fortezza di Hela. Tyr, che è morto (?) e per l'occasione si è trasformato in un nativo americano, è diventato generale per la signora ma deve ancora imparare che lì coi mostri a volte ci si parla, non ci si limita a picchiarli. Leah, una bambina a servizio di Hela, la informa che la Bocca di Sauron la Lingua del Serpente è arrivata. Il dialogo è simile a quello di 300: pace in cambio di un giusto tributo (temere il Serpente, antica divinità della paura) o distruzione. Hela prende tempo, e intanto Loki cerca di imbucarsi: Garm è un lupo gigante a guardia dell'ingresso di Hel quindi il ragazzino gli scaglia contro quello infernale e poi via di corsa. "Divertiti! E non farti ammazzare! Tornerò presto!".

I consiglieri di Hela sono in disaccordo: Leah è per l'alleanza col Serpente visto che tanto Asgard li odierà a prescindere, quindi perchè rischiare (e ad Asgard discorsi così li dovrebbero sentire, e farsi delle domande su quanti dei loro nemici sarebbero tali se loro fossero meno stronzi) mentre Tyr... no. E prova ad usare la tensione sessuale tra lui ed Hela come argometazione. E io li shippo.
"Vattene, Tyr. Mi tenti in ogni momento. Seppur morto, sei più vivo che mai. Ma io devo pensare alla fredda eternità, non alla passione amorosa."
Smettila di affondare la mia ship, Hela
Si può ben dedurre che questo sia un momento sbagliatissimo, per Loki, per andare a parlare con Tyr, a cui ovviamente girano a mille. Fortunatamente il ragazzino riesce a convincerlo che lavora per Asgard, farsi fare un veloce ragguaglio e partire per incontrare Mefisto. Nel mentre Garn gli lancia il suo più grande WTF, visto che blocca solo i morti e quindi l'avrebbe lasciato passare tranquillamente sia all'andata che al ritorno.
Ikol consiglia prudenza: Loki non è più quello di una volta, e in certi ambienti può essere pericoloso.

Mefisto lo accoglie in giacca rossa e con le Disir zombieficate in versione Principessa Leia schiava. Non ha intenzione di schierarsi nella battaglia imminente ma da quello che ho capito tiferà per Odino, nel senso che gli stanno sull'anima entrambi ma Odino almeno lo conosce. Loki invece glissa sulla questione, preferendo parlare delle Disir e di come il fatto che siano morte all'Inferno significhi... che sono morte lì, non che non sono più sue. Poi sgancia la bomba: la possibilità che Hela si allei con il Serpente, concedendogli di fatto un pezzo d'Inferno. E Mefisto questo non può permetterlo.
Risultato: Mefisto sul piede di guerra, Hela incazzata a morte perchè potrebbe sconfinare e Tyr piuttosto allibito per la situazione.
Ma stiamo tranquilli: Loki sta cosa sta facendo. "[Mefisto] Ha condotto Hela fuori da Hel. Ci darà il tempo di agire. Di trovare qualcosa che possa unirli prima che si distruggano a vicenda. Qualcuno da odiare. Qualcuno che temono... e la Lingua ce lo fornirà... o gliela strapperemo via. È così che dovrei parlare, vero?"

Wow. Questo capitolo è stato densissimo: da un lato c'è la parte emotivamente devastante ad Asgard, per il semplice fatto che alcuni stanno iniziando a dare fiducia a Loki mentre i suoi mezzi... gli eploderanno in faccia, e sarà orribile. Non solo, tutti quelli come Volstagg penseranno di aver sbagliato ad esporsi per lui. E questo mi spaventa moltissimo: non so se questo piccolo Loki è destinato a restare, o se gli eventi lo porteranno a sparire... cerchiamo di non pensarci e godiamoci il giro in giostra, che è meglio.
La parte nei due Inferni è stata interessantissima, soprattutto come hanno incastrato le due concezioni di aldilà, che nei comics può essere un casino (alla DC hanno praticamente spostato tutto Gaiman in un universo a parte dopo che ha creato gli Eterni... anche se in un paio di fumetti 'regolari' appaiono), ed è bello vedere all'opera un personaggio che più che sull'azione si basa sull'astuzia.
E questo Loki è molto meno ingenuo e più... Loki, rispetto a quello de Il Seme di Galactus (storia che procede spedita nella sua meravigliosa follia).

6 commenti:

  1. Splendida come sempre!!! *___*

    RispondiElimina
  2. No, ma dai.....! Sul "folle nudo e luccicante" mi stavo già scompisciando dalle risate... e ovviamente anche questa volta ero su un treno rotto, pieno di pendolari incazzati. Ma va beh. Tipo che questa è la mia rubrica preferita EVAH e ne voglio una versione cartacea rilegata XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando sono arrivata a quello scambio di battute (reso ancora più bello dal fatto che Silver Surfer è solo vagamente consapevole del fatto che lo stiano insultando) ho iniziato a pensare che lo facessero apposta, che non c'era verso che fosse stato concepito per essere serio.
      Poi ho visto le armature, e giuro che questa rubrica potrebbe portarmi a comprare uno scanner,
      La cosa più interessante è che con Il seme di Galactus c'è la parte più scazzona dei comics, e con Viaggio nel mistero quella più seria e coinvolgente *^*

      Elimina
    2. Io sarò una brutta persona, ma ancora.non riesco a pronunciare il titolo"Il seme di Galactus" senza ridere... E poi quando mi tirano fuori certe cose... Gli Asgardiani sono a dir poco meravigliosi.

      Elimina
    3. Il titolo sto facendo finta che non esista, o non se ne esce più xD non so se sperare che questa saga vada avanti in eterno, o finisca presto :P
      Gli asgardiano sono uno spettacolo e mi piacerebbe vederli interagire con tutti i personaggi Marvel, e oltre u_u

      Elimina