sabato 19 dicembre 2015

Star Wars: the Fan World

Non ho ancora visto il nuovo Guerre Stellari, se tutto va bene andrò martedì (e bannerò a vita chiunque provi a fare anche solo mezzo spoiler nei commenti), ma mi sembrava carino fare un post a tema: non sono esattamente la fan n° 1 al mondo di questa saga, ma nutro il giusto amore per la trilogia classica (Han Solo è stato il primo personaggio di un film per cui mi sia presa una cotta), sono rimasta debitamente delusa dai prequel e sono a metà tra lo spaventato e il fiducioso verso questo nuovo sequel.
Ma non ho mai seguito l'universo espanso e i videogiochi, per dire.
Una cosa però è certa: qualsiasi cosa la Disney faccia con questo franchise, non potrà mai fare di peggio rispetto a quanto fatto da Lucas.

E no, non mi riferisco ai prequel ma allo Star Wars - Holiday Special, andato in onda una volta sola e poi mai più, di cui vi metterò la videorecensione del Nostalgia Critic perchè è il solo modo per vederlo senza volersi fare del male.


Nulla di quanto creato da J.J. Abrams potrà mai essere peggio.

Comunque, passiamo ad altre cosine carine partorite dal fandom di Star Wars ma restando in tema "critichiamo Lucas perchè sì".
Un po' tutti sono rimasti delusi dai prequel ed è praticamente una disciplina olimpionica parlarne male: personalmente li ho trovati noiosi, molto poco epici, e in conflitto con la trilogia classica.
Ma capisco anche che qualcuno possa dire "Bene: sei brava a parlarne male, ma sapresti fare di meglio?"
Io  no, ma su youtube è abbastanza conosciuta una trilogia di video creata da una persona che a questa domanda ha risposto "Sì, posso":
What if "Star Wars: Episode I" was good?
What if "Star Wars: Episode II" was good?
What if "Star Wars: Episode III" was good?

Li ho trovati molto interessanti: non solo è riuscito a dare forma ad un generico senso di fastidio che i prequel mi procuravano (se guardi questi sei film in ordine numerico, ti spoileri tutti i colpi di scena più belli), ma ha anche usato le idee di Lucas per mettere in piedi una storia a mio avviso più organica e più in continuity.
Quando i prequel sono stati creati, qualche sessione di brainstorming in più avrebbe fatto comodo.
Sempre per restare in tema di "what if" e sessioni... e se Star Wars non fosse mai esistito come serie di film, ma solo come campagna di un gioco di ruolo?
Che ci crediate o no qualcuno l'ha fatto, e come giocatrice non ho potuto non ridere come una scema di fronte a Darths & Droids, affettuosa parodia di D&D, Star Wars e dei giocatori in generale.
E voi? Anche voi siete fan di Guerre Stellari? Anche voi avete trovato qualche progetto amatoriale che vi ha appassionato?

6 commenti:

  1. Grandissima fan della serie, pronta a rispondere al tuo appello! *___*
    Duuuunque... neppure io sono rimasta affascinata dalla seconda trilogia (i prequel) come speravo/mi aspettavo. E' vero che non c'è epicità; la politica e le chiacchiere la fanno da padroni per tre quarti del tempo, Hayden Christensen non è all'altezza del ruolo, nella maniera più assoluta, e "La minaccia fantasma"... bé, diciamo solo che se non è stato un flop totale, poco ci è mancato! :P
    Però alcuni parti mi hanno comunque emozionato (leggi: ogni singola inquadratura in cui saltava fuori il Maestro Yoda, per dirne una), e quando ho visto per la prima volta il teaser de "Il risveglio della forza"... ci credi che mi sono ritrovata con gli occhioni umidi, quando Han Solo e Chewbe si guardano e Harrison Ford dice la sua battuta con quel tono così familiare e malinconico? XD
    Oggi pomeriggio vado a vedere il film con mia madre, ad ogni modo: è stata lei a farmi conoscere la saga, quando avevo nove anni e collezionavo le figurine, e mi sembra più che giusto guardare insieme anche questo! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni aspetti dei prequel sono piaciuti anche a me, e la serie "What if..." imho dimostra che il potenziale c'era. Su Hayden Christensen ho dei dubbi: a guardare qualche spezzone in lingua originale si nota che nessuno recita bene in quei film, e un attore di medio talento con dialoghi ridicoli et atroci uniti ad un regista che ha diretto tutti o quasi da cani non ha modo di sopravvivere. Anche Natalie Portman e Samuel L. Jackson sembrano dei cartonati lì dentro D:
      I doppiatori hanno fatto un capolavoro.
      Mia madre invece ha deciso di non vederlo: ha detto che non vuole vedere Han, Leia e Luke vecchi e magari morire per far posto a nuovi protagonisti O_o
      Lo guarderà in tv, SE lo guarderà.

      Elimina
  2. Ehm...io non sono una fan della serie e spero non parta il linciaggio! :P (non è che non mi piace è che proprio non l'ho mai guardato...è che non mi ispira, anche se so che sembra un'eresia). Però apprezzo alcune cose tratte dalla serie, tipo i peluche di Yoda sono bellissimi e c'è un autore che scrive graphic novel ma il cui nome mi sfugge (e sono dal cellulare, quindi mi è difficile andarlo a recuperare) che ha scritto Dart Vader and son e altri (ma i titoli non me li ricordo! :( ) che io ho adorato *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti i gusti son gusti.
      Anche quelli incomprensibili (scherzo, ovviamente :P)
      La graphic novel non la conosco, ma sembra interessante. Se ti tornasse in mente il nome me lo scriveresti? *^*

      Elimina
    2. Mi sono accorta solo ora che il cellulare aveva postato il doppio commento, scusa!
      Comunque ho recuperato l'autore: Jeffrey Brown (qui il suo profilo GR https://www.goodreads.com/author/show/45429.Jeffrey_Brown?from_search=true&search_version=service)

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina