venerdì 19 aprile 2019

Aggiornamento

Avevo accennato nel post dei propositi per il 2019 che avrei voluto separare le recensioni dei libri da quelle di... beh, tutto il resto: ormai il blog è qui dal 2012 e la pagina delle recensioni ha iniziato ad essere caotica già da qualche anno. Per quanto tutto sia in ordine alfabetico, sono semplicemente troppe perché chiunque possa andare a cercarci qualcosa senza voler chiudere la pagine otto secondi dopo. Cavolo, lo faccio anche io che so cosa c'è.
Insomma, mentre cerco un modo che non sia dividerle per anno perché:
1) è un lavoro enorme, e probabilmente ho più voglia di leggere e recensire l'opera omnia di Stephenie Meyer che mettermi a farlo
2) non lo la più pallida idea di come si faccia un menù a tenda

ho deciso di optare per una separazione tematica: ecco a voi, quindi, un elenco delle recensioni sui film, serie tv, videogiochi e web series, e uno sulle recensioni a tema Guerre Stellari.
Prima o poi arriverà anche quello sul ciclo arturiano, ma devo ancora capire se andare in ordine cronologico, per saga o alfabetico.

Star Wars Ordine Cronologico

Visto che ho deciso di approfondire l'Expanded Universe di Guerre Stellari, ho pensato fosse il caso di mettere le varie recensioni rispettando l'ordine cronologico degli eventi.

Non solo libri

Le recensioni di ciò che non è stampato su carta: film, serie tv, videogiochi, web series.

mercoledì 17 aprile 2019

Il gigante sepolto

Il gigante sepolto, di Kazuo Ishiguro.

Non avevo mai letto niente di Kazuo Ishiguro, nonostante si tratti di un autore molto prolifico ed acclamato dalla critica. Ci voleva un re Artù buttato come se niente fosse nella quarta di copertina per convincermi, perché non posso mica lasciarmi scappare una cosa che forse è un retelling o forse è seguito, giusto?

martedì 16 aprile 2019

Teaser Tuesday #223

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore


Footage for this entire journal is a shot of Ella Malikova speaking directly to the camera.
Ella's fifteen, but she looks younger. Long black hair, sharp bangs. You can see a resemblance to her cousin Nik in the cheekbones and razorblade eyes, but that's where it stops.
Kid must weigh thirty kilos. The lysergia plague took the rest when she was thirteen. The chair she's strapped into looks even scarier than the computer she's sitting at. Wetware 'trodes at her temples. Breather pumping a medicated mix of O2 over her mouth. Say what you want about Handsome Mike Malikov - he loved his baby girl enough to spend a fortune on that rig. Enough to keep her kicking after lysergia dragged her as close to death's door as most folks ever get.
 - Gemina, Amie Kaufman e Jay Kristoff

lunedì 15 aprile 2019

Castelli d'Italia #212

La fortezza Medicea o del Girifalco si trova in Toscana, in provincia di Cortona. Le sue origini risalgono al 1556, quando fu costruita da Gabrio Serbelloni e dal cortonese Francesco Laparelli per volere del granduca di Toscana Cosimo I de' Medici.
La fortezza sorge sulle rovine di una precedente del XII secolo a sua volta sorta su resti di mura etrusche. Oggi ospita eventi e manifestazioni culturali.

sabato 6 aprile 2019

Miracle Workers

Ogni tanto mi riesce di recuperare qualcosa dalla lista infinita dei pilot interessanti.
Miracle Workers è una miniserie che ha attirato il mio interesse per un unico motivo: c'è Daniel Radcliffe, uno che ha rischiato di restare imprigionato in un ruolo mainstream che invece si è costruito una carriera di tutto rispetto nel cinema indipendente. Poi però ho letto la trama, e ho capito che era destino a prescindere da tutto.
La nostra storia è ambientata alla Heaven Inc., che non è un'industria dal nome altisonante bensì il vero e proprio Paradiso, dove gli angeli lavorano per garantire il corretto funzionamento della Terra, nonostante la presenza di un ostacolo che rallenta il loro operato e diminuisce la loro efficienza: Dio.
Dio, trasandato ubriacone con il senso pratico di un bambino con deficit d'attenzione, ha smesso di preoccuparsi della sua creazione e si sa, una multinazionale senza un leader è destinata al fallimento - e infatti non è che le cose qui sulla Terra vadano proprio benissimo.
Il vero problema, però, è che Dio ritiene ormai impossibile salvare la situazione e decide quindi di distruggere il pianeta e ripartire da zero. Ma non ha fatto i conti con i nostri eroi.
Eliza è un giovane angelo idealista che - in virtù del suo voler cambiare le cose in meglio - viene assegnata al dipartimento preghiere esaudite, dove lavora un unico angelo - il nevrotico Craig - che deve rispondere a tutte le preghiere del mondo. Vedete, Eliza riesce a scommettere con Dio che se lei e Craig ce la faranno ad esaudire una preghiera impossibile in due settimane, il pianeta sarà salvo. La preghiera? Far mettere insieme Sam e Laura, due ragazzi imbranatissimi e timidissimi che già si piacciono.
Questa è una serie dove, nonostante abbia chiamato a raccolta tutta la buona volontà e imparzialità di cui sono dotata, non riesco a trovare difetti degni di ntoa, che non è un capolavoro solo perché non punta ad esserlo e perché ho visto e non ho dimenticato Galavant: il cast è fantastico (Steve Buscemi nei panni di Dio è geniale), la trama scommette tutto non sui drammi vari ma sull'assurdità della premessa, il modo in cui Eliza e Craig manipolano gli eventi (con conseguenze terrificanti e ridicole insieme) a me fa morire dalle risate... per non parlare di Sam e Laura, che sono super-adorabili ma anche la coppia peggiore da dover far mettere insieme in tempi brevi.
E brevi sono anche gli episodi: 25 minuti che scivolano via che è un piacere, e senza tempi morti.

Adorabile, divertente, e consigliatissima.