sabato 2 aprile 2022

Ops, I did it again

È il momento di affrontare l'elefante nella stanza: sono sparita di nuovo.
Questi ultimi venti giorni sono stati abbastanza complicati: la cosa più importante, e seria, è che un membro della mia famiglia è ricoverato in ospedale da quasi un mese. Non è covid, ma la situazione è complessa e le dimissioni per ora sembrano ancora lontane.
A questo si è aggiunto che in contemporanea il gatto di mia madre ha deciso di invecchiare tutto in una volta ed è passato dallo stare bene all'avere insufficienza renale, diabete felino, artrite e cristalli nelle urine. In pratica ad ogni pasto deve prendere una farmacia, e ora che ha ripreso un po' pigolo oppone una strenua resistenza ogni. singola. volta.
Queste due simpatiche situazioni sono riuscite ad accompagnarmi in allegria nel blocco del lettore, quindi oltre ad essere stressata non riesco neanche a leggere tre pagine di un fumetto.

Oh, e potrebbero avermi invitata ad intervenire come ospite ad un laboratorio universitario, e potrei aver accettato, quindi il tempo libero e la stabilità mentale che mi sono rimasti saranno probabilmente investiti nel preparare qualcosa per evitare di fare scena muta di fronte a quasi 50 studenti.
Almeno me l'hanno chiesto dopo che alla domanda retorica  "Cosa sta tra la teoria e la pratica?" posta durante la riunione motivazionale con gli organizzatori del servizio ho risposto "Una crisi di nervi", quindi immagino abbiano una vaga idea di cosa aspettarsi dalla sottoscritta.

sabato 12 marzo 2022

In my mailbox #44

Queste settimane sono sparita perché tutto quello che sta succedendo nel mondo mi ha creato uno stato di ansia non indifferente, e non mi sono sentita di pubblicare questo post, che mi sembrava così frivolo, o di scrivere la recensione di La dea in fiamme, che parla di guerra.
Ma alla fine, per la mia sanità mentale, devo cercare di tornare un po' ai miei ritmi, e quindi ecco qui - completamente fuori scaletta - gli ingressi in libreria che ci sono stati tra gennaio e febbraio... che sono tanti ma le case editrici italiane e straniere si sono messe d'accordo per far uscire tutto quello che mi interessa in questi due mesi, oppure a fare gli sconti del 20% che se non approfittavo ora mi toccava aspettare l'anno prossimo, o di allegare i gadget che o approfittavo ora o mai più. 
Insomma, signori e signore, torno con un In my mailbox della vergogna.

Sono tantissimi

E lui me lo ero pure scordato 

venerdì 25 febbraio 2022

Non siamo più vivi


A quanto pare qualsiasi ambito narrativo che mi riguardi ultimamente sta subendo il fascino dell’Asia, non solo le letture. 

mercoledì 23 febbraio 2022

WWW... Wednesday #61

Ed eccomi qui, con un nuovo aggiornamento settimanale di lettura. 
Non è che abbia fatto chissà quali mirabolanti progressi, ma alla fine quello che conta è riuscire a mantenere l'equilibrio tra cose da fare e momenti per noi, che in genere io sfrutto per leggere qualche pagina. Insomma, posso ritenermi soddisfatta anche se non leggo più tre libri contemporaneamente per mancanza di tempo.

lunedì 21 febbraio 2022

La Repubblica del Drago

La Repubblica del Drago, di R.F. Kuang.

Ed eccomi qui a recensire La Repubblica del Drago, secondo volume de La Guerra dei Papaveri: per una volta una serie su questo blog sta venendo recensita in tempo relativamente brevi. 
Spoiler free sul volume in questione, ma se non avete letto il primo procedere con cautela e non leggere la trama del libro che ci stanno tre o quattro colpi di scena chiave.

mercoledì 16 febbraio 2022

WWW... Wednesday #61

Ed eccomi qui, dopo una settimana di stop dovuta ad impegni e stanchezza generalizzata. Ammetto che in questo periodo sono in una specie... non tanto di reading-slump, quanto di lentezza generale nel fare qualsiasi cosa.
Credo che a breve prenderò qualche giorno di ferie.

lunedì 14 febbraio 2022

La guerra dei papaveri

La guerra dei papaveri, di R.F. Kuang.

Recensire questa trilogia rappresenta per me un peculiare fallimento, la prova che le cose organizzate su questo blog non riesco a farle: contrariamente a mio solito ho letto questa trilogia in fretta, finito il primo volume mi sono fatta regalare il secondo a Natale, ho comprato e iniziato il terzo il giorno stesso dell'uscita.
Ma non l'ho recensita via via che leggevo quindi comunque arriverò in ritardo rispetto a tutto il mondo e comunque i dettagli me li sarò scordati.
Almeno sono fedele a me stessa.