venerdì 18 gennaio 2019

Star Wars - Una Nuova Speranza

Sono arrivata alla trilogia originale, ed è dura decidere come parlare di Episodio IV: come se fosse il primo film della serie? Tendendo conto del franchise e di tutta la continuity? Cercando di restare neutra, o lasciando andare a briglia sciolta l'amore che mi porto dietro dall'infanzia, e che per forza di cose mi renderà parziale?
Non aiuta che le altre recensioni non siano omogenee: la nuova trilogia e gli spin-off si beccano in pieno l'entusiasmo del momento, quella prequel ha la delusione maturata dopo anni di re-watch, con l'Universo Espanso vado in ordine completamente casuale e tendo a saltare in toto i fumetti.
Le recensioni di questa serie sono la cosa meno professionale ever, anche in ambito amatoriale.
Ma inezie del genere non mi hanno mai fermata.
Spoiler.

mercoledì 16 gennaio 2019

Stelle cadenti

Stelle cadenti, di Terry Pratchett.

Come lettrice ho una sola certezza: nel dubbio, Mondo Disco.

martedì 15 gennaio 2019

Teaser Tuesday #211

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore

"Allora, Blaise" disse la creatura chiamata Bloat e ridacchiò. "Ti ho sentito fare dei brutti pensieri su uno dei nostri ospiti qui alle Rocce. Non si fa. Non si fa proprio per niente."
Blaise lasciò che il naso e il labbro superiore si contraessero per il disgusto davanti al fetore sprigionato da quella massa traslucida da verme, un olezzo palpabile quanto la terribile immondizia nera che gli scendeva ininterrottamente lungo i fianchi. Sarebbe stato inutile nascondere la sua reazione, anche se K.C. diceva che quell'espressione lo faceva somigliare a un pipistrello frugivoro. Bloat poteva leggergli nella mente.
Blaise odiava quella cosa. Lasciò che la nausea brillasse come un faro, si riempì la testa di immagini di vomito, enormi gayser gialli.
Il grosso scarafaggio Kafka indugiava lì attorno, emettendo suoni simili a uno scrocchiare di nocche. Era una specie di visir per Bloat e cercava sempre di assicurarsi che il suo capo ricevesse un trattamento consono alla posizione di governatore delle Rocce e non quello suscitato dal suo aspetto. Kafka non amava per niente i saltatori. Men che mai Blaise.
"Presumo che adesso ci ordinerai anche cosa dobbiamo pensare" disse Blaise, con grande sfacciataggine. "L'autorità ti ha dato alla testa, ovunque cavolo si trovi."
"No" disse Bloat, dimenticandosi di ridacchiare. "Mi piacerebbe poterti dire che cosa pensare. Meglio ancora, vorrei dirti di non pensare. Ma tu non puoi farne a meno, proprio come io non posso fare a meno di... ascoltarti."
 - Il castello di cristallo, a cura di George R.R. Martin

lunedì 14 gennaio 2019

Castelli d'Italia #204

La rocca di Asolo è una fortezza che si trova sulla cima del Monte Ricco, la cui data di costruzione è stata posta tra il XII e il XIII secolo, anche se la tradizione vuole che sia stata edificata su un'antica fortificazione di epoca preromana.
La rocca apparteneva inizialmente al Vescovo di Treviso, ma nel corso degli anni diventò prima proprietà della Serenissima e - nel 1388 - ufficialmente della Repubblica di Venezia. La rocca fu coinvolta in un episodio bellico nel 1510, ma negli anni perse importanza: una volta privata di importanza strategica, la rocca fu usata per i motivi più svariati, tra cui lazzareto durante le pestilenze.
L'ultimo restauro risale al 1994.

venerdì 11 gennaio 2019

Star Wars - Rebels

Dopo la sorpresa che fu The Clone Wars, non potevo non guardare anche Rebels... sia pure con un po' di pregiudizio: in fin dei conti si tratta della serie che la sostituì brutalmente, senza che potesse avere una degna conclusione.

mercoledì 9 gennaio 2019

L'ultima caccia

L'ultima caccia, di Joe R. Lansdale.

Avete presente quella sensazione, quando volete iniziare a leggere un autore ma è talmente prolifico che non riuscite mai a decidere da cosa cominciare?
Per quel quell'autore è stato Lansdale: ci ho messo mesi a decidere di portare a casa una delle sue opere minori.
È stato amore.

martedì 8 gennaio 2019

Teaser Tuesday #210

Ed ecco di nuovo la rubrica settimanale Teaser Tuesday, creata dal blog Should Be Reading, che si divide in poche, semplici fasi:
1_ prendi il libro che stai leggendo
2_ apri una pagina a caso
3_ scrivi un breve brano (stando attenti a non spoilerare)
4_ scrivi titolo e autore


"One additional thought. Chiss name are difficult for many species to properly pronounce. I suggest you address me by my core name: Thrawn."
"That's all right, Mitth'raw'nuruodo," Anakin said. Did this being go out of his way to be annoying and condescending? "I think I can handle it"
"Mitth'raw'nuruodo."
"That's what I said," Anakin said. "Mitth'raw'nuruodo."
"It's pronouced Mitth'raw'nuruodo."
"Yes. Mitth'raw'nuruodo"
"Mitth'raw'nuruodo."
Anakin clenched his teeth. He could hear a slight difference between his pronunciation and the alien's. But he couldn't figure out how to correct his version. "Fine," he growled. "Thrawn."
"Thank you," Mitth'raw'nuruodo - Thrawn - said. "It will make things easier. My shuttle is prepared. Let us depart."
 - Thraw: Alliances, Timothy Zahn